Home Personaggi Giacomo Urtis, indagato il chirurgo estetico dei Vip

Giacomo Urtis, indagato il chirurgo estetico dei Vip

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:38
CONDIVIDI

Il famoso chirurgo estetico Giacomo Urtis, molto amato anche dai Vip, è stato indagato dalla Procura di Milano per aver una vicenda legata al suo lavoro.

Giacomo Urtis
Giacomo Urtis (Fonte: Instagram dell’uomo)

Guai giudiziari per Giacomo Urtis, ex partecipante al reality show L’Isola dei Famosi e chirurgo estetico di fama.

Urtis, operatore del settore della bellezza da svariati anni e chirurgo anche di numerosi Vip, è attualmente indagato a Milano per una vicenda che riguarda il suo lavoro.

La procura di Milano infatti ha definito che l’uomo ha svolto alcuni prelievi di sangue su pazienti senza averne le giuste autorizzazioni e a scopo di lucro.

LEGGI ANCHE —> Giacomo Urtis, chirurgo estetico in vacanza: i capelli fanno discutere

Tutta la vicenda si sarebbe svolta nella sua clinica estetica Villa Arbe in cui il chirurgo Urtis adotta una particolare tecnica sui suoi pazienti.

A quanto pare infatti Urtis è solito adoperare la tecnica della centrifugazione del sangue per il trapianto dei capelli, che viene iniettato nel cuoio capelluto.

I NAS dei Carabinieri però hanno constatato che Urtis non ha mai avuto le autorizzazioni per poter procedere con questo tipo di tecnica.

Tale notizia lascia attoniti e senza parola tutti i pazienti che si appoggiano e fidano da tempo delle competenze del chirurgo.

Giacomo Urtis, una nuova vicenda losca per il chirurgo

Giacomo Urtis
G. Urtis (Fonte: Instagram dell’uomo)

Al momento dunque è partita un’inchiesta in cui sono stati indagati Urtis, il legale che si occupa della struttura e i direttori sanitari.

Già nel 2017 Urtis era finito sotto i riflettori perché definito dalla Sicpre, Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, come non chirurgo né plastico né estetico.

Secondo quanto detto da questa associazione, Giacomo Urtis infatti si sarebbe appropriato della qualifica di chirurgo estetico, senza esserlo realmente.

LEGGI ANCHE —> Giacomo Urtis e Chando, l’accusa di Manilia Gorio

All’epoca la vicenda finì con Urtis che decise di denunciare per diffamazione la Sicpre.

Adesso il nome dell’uomo si trova nuovamente invischiato in una nuova e losca vicenda, su cui occorrerà fare luce e chiarezza.

Nell’attesa che le indagini facciano il suo corso non resta che pazientare e seguire gli ulteriori sviluppi.