Home Cinema Vincenzo Salemme, il problema contro cui ha combattuto: le sue difficoltà

Vincenzo Salemme, il problema contro cui ha combattuto: le sue difficoltà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:03

Tra gli attori e comici più noti nel nostro paese vi è Vincenzo Salemme. Nel corso della sua vita si è ritrovato ad affrontare difficoltà e combattere una lotta privata.

Vincenzo Salemme
Vincenzo Salemme (Getty Images)

Uno degli uomini di spettacolo tra i più conosciuti e apprezzati in Italia è sicuramente Vincenzo Salemme attore, comico, sceneggiatore e regista italiano. Un personaggio che si è molto impegnato e speso per la sua grande passione per il teatro e per il cinema, suo habitat naturale. Lo abbiamo visto però anche a suo agio in televisione, dove ha preso parte a programmi come Tale e quale show. Nella sua vita però non sono mancate le sfide, come ad esempio quella di dover affrontare le proprie difficoltà e un problema privato contro cui ha combattuto. Scopriamo più nel dettaglio alcune curiosità e notizie su questo straordinario e camaleontico artista.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Vincenzo Salemme, quel messaggio che gli ha stravolto la vita

Vincenzo Salemme: gli inizi della carriera con Eduardo De Filippo

Classe 1957, Vincenzo Salemme è nato a Bacoli ed è cresciuto nel napoletano, dove ha intrapreso anche i suoi studi. Si è diplomato infatti al Liceo classico Umberto I e poi si è iscritto anche alla nota Università Federico II scegliendo la Facoltà di Lettere e Filosofia. Cresce dentro di sé fin da giovane una grande passione per il teatro, e nel 1976 viene preso all’interno della compagnia teatrale dell’attore Tato Russo, in cui fece anche il suo debutto lavorando nella commedia Ballata e morte di un capitano del popolo. Fu invece nel 1977 che decise di trasferirsi a Roma e proprio nella capitale intraprese la sua avventura all’interno della compagnia del grandissimo drammaturgo attore regista Eduardo De Filippo.

Fu qui che ebbe modo di far crescere il suo talento, lavorando in spettacoli teatrali molto importanti tra cui Il cilindro, Il sindaco del rione Sanità. Una collaborazione dunque molto importante per Salemme, che continuò con De Filippo fino a quando l’uomo scomparve nel 1984 e proseguì con il figlio Luca. È stato invece nel 1990 che ha cercato di mettersi in proprio formando una propria realtà teatrale con l’associazione culturale E. T. Grandissimo l’amore per il teatro a cui parallelamente si inserisce anche quello per il cinema.

L’impegno cinematografico di Vincenzo Salemme

L’esordio nel mondo del cinema è arrivato nel 1981 in un film di Nanni Moretti dal titolo Sogni d’oro. Ma è sempre dal teatro che riesce ad attingere a idee che vuole trasformare anche cinematograficamente. Commedie come L’amico del cuore ad esempio vengono riproposte al cinema in cui Salemme assume il ruolo di attore e regista. Tra gli altri film famosi a cui ha lavorato sono da segnalare Baarìa, Ex Amici come prima!, Non si ruba a casa dei ladri, Compromessi sposi.  Tra i film invece in cui ha lavorato anche come regista, possiamo citare A ruota libera, SMS sotto mentite spoglie, E fuori nevica, Se mi lasci non vale.

La storia d’amore di Vincenzo Salemme con Valeria Esposito e il loro lutto

Tra gli amori più importanti della vita di Vincenzo Salemme da nominare Valeria Esposito, sua ex moglie. Con la donna hanno iniziato una relazione quando erano entrambi giovanissimi. Il loro era un amore molto forte, che li ha portati anche alla decisione di sposarsi molto presto. La coppia si è amata davvero per moltissimi anni e infatti il loro matrimonio è durato addirittura più di 30 anni.  Qualcosa però, come spesso accade a molte coppie, non è andato per il verso giusto e sono arrivati alla decisione di lasciarsi. È stato a quanto pare durante una vecchia intervista che Salemme ha rivelato tempo fa, che i due avevano anche provato a mettere su famiglia insieme.

Purtroppo però quella che doveva essere una gravidanza che avrebbe portato ancora più gioia alla coppia, si tradusse nel dolore più grande, a causa di un aborto spontaneo. Il figlio che aspettavano dunque con tanta ansia non nacque mai. Non si sa se in effetti questo dolore abbia in qualche modo minato il rapporto tra i due, che comunque già si sono lasciati da diversi anni. A quanto pare però i due sono rimasti in contatto e addirittura lavorano ancora insieme nell’ambito teatrale e sembra inoltre abbiano mantenuto ottimi rapporti.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Vincenzo Salemme terrorizzato, una grandissima paura

Albina Fabi, con lei ha Vincenzo Salemme ha ritrovato la felicità

Dopo la storia importante con Valeria Esposito, Vincenzo Salemme ha ritrovato il sorriso con Albina Fabi. Da qualche tempo infatti l’uomo sembra essere nuovamente felice accanto alla donna, il cui incontro è avvenuto all’interno di una trasmissione televisiva a cui ha preso parte e cioè Tale e Quale Show. La Fabi Infatti è una costumista che lavora dietro le quinte di questo importante show televisivo che è condotto da Carlo Conti da diversi anni. I due si sono conosciuti e da lì è subito scattata un’intesa importante. A quanto pare però della loro storia d’amore non si conoscono molti dettagli, perché entrambi pare siano due persone molto riservate, che tendono a non voler mettere in mostra la loro sfera privata. Sembra però che insieme ad Albina, Salemme sia davvero nuovamente felice.

Vincenzo Salemme, l’importanza della terapia

Durante un’intervista a Panorama rilasciata qualche tempo fa l’attore Vincenzo Salemme ha raccontato che fino a qualche tempo fa ha vissuto un momento di grande sconforto dato dalla sua insicurezza costante e una grande ansia che lo affliggeva.  L’uomo ha spiegato che addirittura aveva paura che qualsiasi tipo di sua azione potesse scatenare reazioni inaspettate. Inoltre ha anche scoperto che tale disagio veniva fuori psicologicamente perché si innescavano in lui strani meccanismi di paura dell’abbandono. Ecco perché, come raccontato anche in un’intervista a Dagospia, durante un momento sicuramente difficile della sua vita ha deciso di concedersi periodo di psicanalisi che a quanto pare è durato circa 3 anni.

Una strana che ha voluto intraprendere e che si è rivelata decisiva e scelta sensata. Un percorso infatti che pare l’abbia aiutato molto e che è stato per lui di grande conforto.

Il sogno nel cassetto di Vincenzo Salemme

Tra le curiosità che ruotano attorno alla figura di Vincenzo Salemme, a quanto pare ci sarebbe anche un piccolo sogno nel cassetto di carattere lavorativo. L’attore ha infatti raccontato che uno dei suoi più grandi desideri sarebbe quello di recitare con una vera star americana. Il personaggio in questione è l’attore Jim Carrey, di cui probabilmente l’uomo apprezza lo straordinario talento che quest’ultimo ha dimostrato più volte di avere sia nei ruoli comici, ma anche in quelli drammatici. Indimenticabili ad esempio le sue interpretazioni in film come Se mi lasci ti cancello o The Truman Show. E chi lo sa se un giorno in effetti non vedremo i due attori recitare insieme, realizzando così il sogno di Salemme.