Home Musica Come sono nati i Maneskin? Tutto era già scritto da anni

Come sono nati i Maneskin? Tutto era già scritto da anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:03

Come sono nati i Maneskin? Tutto era già scritto in un foglio tantissimo tempo prima: la foto del passato torna a galla dopo l’Eurovision.

maneskin
Maneskin (Fonte: Getty Images)

I Maneskin hanno vinto l’Eurovision e, nonostante le numerose polemiche che si sono create attorno a loro, si è accesa un’enorme luce attorno al loro straordinario talento, condensato in “Zitti e buoni”, il brano con cui hanno vinto anche il Festival di Sanremo 2021.

Ma come sono nati i Maneskin? In molti se lo chiedono e la risposta, davvero inaspettata per certi versi, potrebbe arrivare da un post che è comparso qualche ora fa su Twitter.

Nell’immagine infatti si vede un foglio sul quale Damiano David ha scritto che cosa avrebbe voluto fare da grande. La sua risposta, benché grammaticalmente non proprio corretta, per così dire, racchiudeva già in sé ciò che oggi lui ed il suo gruppo sarebbero diventati. 

Tutto era, per così dire, già “scritto” nel destino.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> La reazione dei paesi sconfitti in diretta

Maneskin, retroscena sulla loro nascita: il passato di Damiano

Ecco che cosa c’era scritto su quel foglio che ormai tantissimi anni fa Damiano David, il frontman dei Maneskin, freschi vincitori dell’Eurovision, aveva scritto probabilmente per un tema scolastico:

“Io sono Damiano e mi piace giocare con il gatto, mi piace quando faccio la lotta con mio fratello e quando gioco alla Play Station. Da grande voglio fare la rockstar.”

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Maneskin, il loro look all’Eurovision

Insomma, nonostante siano passati ormai parecchi anni da quando il frontman e cantante della band, uscita ormai qualche anno fa da X-Factor, fa davvero molta impressione come un bambino -probabilmente- così piccolo fosse già così “focalizzato” sul proprio futuro.

È proprio da quel pensiero, da quel grande sogno all’apparenza irrealizzabile, che sono nati i Maneskin, nella mente di un bambino che ama sognare e che ha da sempre amato la musica.

Il resto, poi, è storia.