Home Personaggi Vittoria Schisano, una difficile infanzia: “Ecco cosa mi dicevano quando ero Giuseppe”

Vittoria Schisano, una difficile infanzia: “Ecco cosa mi dicevano quando ero Giuseppe”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:56
CONDIVIDI

Vittoria Schisano è un’attrice e doppiatrice italiana. La sua vita è stata segnata da una scelta molto coraggiosa. Ecco perché ha deciso di diventare Vittoria. 

Vittoria Schisano

Vittoria Schisano è un’artista al 100 per 100, è passata dal teatro al cinema e alla televisione. Ma oltre a stare avanti le telecamere ha svolto anche il lavoro di doppiatrice, prestando semplicemente la sua voce a film quali: Big Mouth e Raya e l’ultimo drago ed inoltre ha anche scritto un libro, dal titolo La Vittoria che nessuno sa. Ebbene, infatti nessuno conosce fino in fondo l’attrice. Scopriamo insieme chi era quando si chiamava Giuseppe e perché ha deciso di diventare Vittoria.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Donato fidanzato Vittoria Schisano: “Un uomo meraviglioso”

Vittoria Schisano, chi è? Età, altezza, peso

Vittoria Schisano

  • Nome e cognome: Vittoria Schisano
  • Età: 37 anni
  • Data di nascita: 11 novembre 1983
  • Luogo di nascita: Pomigliano d’Arco
  • Peso: 70 kg
  • Altezza: 1,80 m

Vittoria Schisano nasce a Pomigliano d’Arco sotto il nome di Giuseppe, in una famiglia di origini umili, da padre operaio e madre sarta. Come aveva raccontato tempo fa a Verissimo, nonostante la famiglia non navigasse nell’oro lei si è sentita sempre molto fortunata. Ma chi era Giuseppe? Da quel che oggi ci dice la Schisano, come ha riportato in un’intervista a Il Corriere della Sera, era un bambino diverso, che sapeva già all’età di 3 anni di essere nato in un corpo sbagliato, giocava con le barbie, ma non riusciva a capire il motivo. Poi ha continuato con raccontare la dura infanzia che ha dovuto passare.

Infatti ha raccontato che Giuseppe era un bambino che veniva continuamente bullizzato e appellato con gli aggettivi più denigrativi che potessero esistere. Nel 2011 decide di avviare il percorso per diventare una donna a tutti gli effetti. Ma come hanno reagito i suoi genitori? Come l’attrice ha raccontato a Domenica In sua madre all’inizio non ha accettato la sua scelta, il padre, invece, più comprensivo le chiese semplicemente se in quel modo fosse felice. Oggi fortunatamente il rapporto con la madre è cambiato, purtroppo il padre, invece, l’ha lasciata prima che potesse vedere il risultato completo. Un dolore enorme per Vittoria.

Vittoria Schisano, la carriera: dall’esordio a teatro fino al successo con il film Tutto Tutto niente niente

Vittoria Schisano, ancora nei panni di Giuseppe, si trasferisce a Roma nel 1998 per iniziare a studiare recitazione. Debutta a teatro con alcuni spettacoli, nel 2005 esordisce in televisione nella miniserie Mio Figlio, che lo vede al canto di Lando Buzzanca. Esattamente cinque anni dopo la vedremo indossare quegli stessi panni nel sequel della serie, Io e Mio figlio – Nuove storie per il Commissario Vivaldi. Nel 2009 gli viene assegnato anche il premio come miglior attore esordiente in televisione.

Il 2011 sarà un anno decisivo per Giuseppe, il quale inizierà la strada per cambiare sesso. Diventata donna continuerà con la sua carriera attoriale. Infatti il film che segna il suo ritorno sulle scene è proprio Tutto Tutto niente niente, diretto da Giulio Manfredonia. A questa pellicola seguono tanti altri successi: Outing – Fidanzati per sbaglio e Take Five, entrambi usciti nel 2013. Nel 2017 pubblica il suo primo libro La Vittoria che nessuno sa. Poi inizierà a presenziare numerosi programmi televisivi. Nel 2019 sarà sul grande schermo con il film Nati 2 volte, diretto da Pierluigi di Lallo.

Filmografia:

  • Tutto tutto niente niente, diretto da Giulio Manfredonia (2012)
  • Outing – Fidanzati per sbaglio, diretto da Matteo Vicino (2013)
  • Take Five, diretto da Guido Lombardi (2013)
  • Nove lune e mezza, regia di Michela Andreozzi (2017)
  • Nati 2 volte, regia di Pierluigi Di Lallo (2019)

Televisione:

  • I bastardi di Pizzofalcone, regia di Alessandro d’Alatri
  • Un posto al sole

Vittoria Schisano, il cambio sesso

Nel 2011 dà avvio al lungo processo di operazioni per cambiare sesso. Un percorso non semplice, pieno di dolore e soprattutto molto rischioso. Infatti si è sottoposta ad operazioni molto delicate. Dopo due anni è diventata Vittoria. L’ultima operazione la svolge a Barcellona dove si sottopone all’intervento di vaginoplastica. La sua infanzia è stata dettata da eventi molto difficili per lei, ma soprattutto da un corpo che non si sente appartenere.

Grazie al suo coraggio e alla sua unica forza nel 2011 prende la drastica decisione. Da quando è diventata Vittoria per lei è iniziata una nuova vita. Nel 2016 compare sulla rivista Playboy aggiudicandosi il titolo di prima donna transgender ad apparire sulla rivista. La sua storia sarà raccontata nel libro autobiografico scritto dalla stessa Schisano “La Vittoria che nessuno sa”, un racconto veritiero che analizza la difficoltà di colui che nasce “diverso”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vittoria Schisano (@vittoria_schisano)

Vittoria Schisano, il fidanzato Donato: il suo unico amore

La Schisano prima di trovare la serenità con l’attuale fidanzato Donato ha raccontato, a Domenica Live, di aver avuto una relazione con il calciatore della Juventus, Fabrizio Vannucci. Quest’ultimo le aveva fatto anche la proposta di matrimonio in diretta tv, ma poi tra i due le cose si sono complicate. Infatti poco prima del matrimonio, che doveva avvenire nel 2019, i due si sono lasciati. Ma oggi Vittoria ha trovato la serenità al fianco di Donato. Chi è l’uomo?

La storia dura da quasi quattro anni, e come ha confessato, ospite da Mara Venier, è stato il primo ed unico amore della sua vita. Ha rivelato che le caratteristiche che hanno conquistato l’attrice sono state: la dolcezza e il suo essere del sud. La Schisano non nega la sua volontà di convolare a nozze. Al momento non è ancora avvenuta la proposta, ma noi ci auguriamo per lei che arrivi al più presto. Ma dove si sono conosciuti i due? Ebbene, galeotto fu una presentazione di un libro, da quel momento non si sono più lasciati. Grazie a Donato, Vittoria è riuscita a superare tutte le sue difficoltà.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Carla Parisi Un Posto al Sole, Vittoria Schisano interpreta un padre transgender

Vittoria Schisano, Ballando con Le Stelle 2020

L’attrice è stata una tra le protagoniste del programma che vanta della conduzione di Milly Carlucci, Ballando con le stelle 2020. Il partner che ha accompagnato la Schisano in questo cammino è stato Marco De Angelis. Come ha raccontato in un’intervista a La Repubblica, il suo compagno di ballo l’ha messa sin dall’inizio a suo agio, un vero e proprio mix di emozioni. Tra i due è mai scattato l’amore? La coppia non ha avuto molta fortuna nella trasmissione, infatti la vittoria è stata assegnata alla coppia formata da Gilles Rocca e Lucrezia Lando.