Home Storie Sabrina Ferilli, perseguitata da uno stalker: quel tragico racconto

Sabrina Ferilli, perseguitata da uno stalker: quel tragico racconto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:59
CONDIVIDI

Sabrina Ferilli, nota attrice italiana, ha confessato un tragico evento avvenuto nel suo passato. Scopriamolo insieme.

Sabrina Ferilli

Sabrina Ferilli questa sera in onda su Cine 34 sarà protagonista del film “I mostri oggi“, regia di Enrico Oldoini. Nel cast della commedia, accanto all’attrice romana, vediamo: Diego Abatantuono, Claudio Bisio, Carlo Buccirosso, Angela Finocchiaro, Giorgio Panariello e Anna Foglietta. Un cast davvero eccezionale. La commedia è suddivisa in sedici episodi che raccontano i vizi, le paure e le debolezze degli italiani. Ma scopriamo cos’è successo alla nota attrice.

LEGGI ANCHE —> Flavio Cattaneo marito di Sabrina Ferilli: il matrimonio segreto

Sabrina Ferilli, perseguitata per tanti anni: cos’è successo?

Flavio Cattaneo marito Sabrina Ferilli

Qualche anno fa l’attrice si è lasciata andare ad un racconto davvero terribile. Da ben cinque anni la Ferilli era perseguitata da un uomo, un sessantenne, che all’inizio sembrava un semplice ammiratore, ma poi si è trasformato in un vero e proprio stalker. Ha confessato che era diventato realmente insistente, la seguiva sotto casa e la perseguitava con regali e lettere. Ma non è questo l’evento più grave. Negli ultimi tempi l’uomo era riuscito ad acquisire molte informazioni sulla sua vita privata. Sabrina si è mostrata molto preoccupata, così ha deciso di andare in Procura e denunciarlo. Era realmente diventato una presenza ossessiva per l’attrice. Infatti era arrivato a presentarsi persino agli eventi a cui veniva invitata la Ferilli.

LEGGI ANCHE —> Sabrina Ferilli e Margherita Buy, quel bacio inatteso: “Non si staccava più”

Fortunatamente l’uomo è stato trovato e denunciato. Un bruttissimo evento durato ben 5 anni. La Ferilli ha confessato di aver passato dei momenti di puro terrore. I suo gesti erano diventati realmente preoccupati, chissà fino a cosa si sarebbe potuto spingere. L’importante è che tutto si sia risolto nel migliore dei modi.