Home Storie Luciano Ligabue, la malattia che gli ha fermato la carriera

Luciano Ligabue, la malattia che gli ha fermato la carriera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:35
CONDIVIDI

Luciano Ligabue, celebre cantante italiano, ha raccontato la malattia che gli ha impedito di continuare a cantare per un periodo di tempo. 

Luciano Ligabue (GettyImages)
Luciano Ligabue (GettyImages)

Questa sera in seconda serata su Rai Movie, andrà in onda “Da zero a dieci“, il secondo film che ha visto Luciano Ligabue alla regia. La pellicola si avvale di un cast davvero di rilievo: Pierfrancesco Favino, Massimo Bellinzoni, Elisabetta Cavallotti e Stefania Rivi. “Da zero a dieci” è una commedia che alterna momenti di estrema follia a momenti dolorosi della dura realtà. Con questo film Ligabue ha vinto un Ciak D’Oro per la Migliore colonna sonora. Ma scopriamo quel male che ha colpito l’artista.

LEGGI ANCHE —> Barbara Pozzo moglie Luciano Ligabue: una donna lontana dai riflettori 

Luciano Ligabue, il racconto: quella sofferente malattia

Luciano Ligabue
Luciano Ligabue (Fonte: Instagram dell’uomo)

Luciano a causa della scoperta di questo malessere ha dovuto cancellare un suo tour. Tutto accadde qualche anno fa, mentre il cantante stava facendo un concerto al Forum di Assago a Milano. Dopo aver finito la performance si è rivolto al suo pubblico chiedendo scusa per la sua esibizione canora non impeccabile. Il cantante era stato colpito da un problema alla salute che gli aveva fatto interrompere il live. Gli era stato diagnosticato un polipo intracordale che ha interessato la corda vocale sinistra dell’artista, non permettendogli più di cantare.

LEGGI ANCHE —> Ligabue bacia un uomo? La foto è sospetta, ma c’è un problema

A causa di questa diagnosi si è visto costretto eliminare tutte le tappe in programma. Successivamente dopo essersi sottoposto ad un intervento chirurgico e dopo aver fatto qualche mese di riposo è ritornato in grandissima forma a popolare le piazze e gli stadi con la sua meravigliosa voce. Un artista veramente a tutto tondo.