Home Cinema Isabella Ragonese, la confessione: “La mia più grande paura”

Isabella Ragonese, la confessione: “La mia più grande paura”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:27
CONDIVIDI

Isabella Ragonese, nota attrice di cinema e teatro, si lascia andare ad un racconto sulla sua vita privata, sulle sue paure e sulle sue sofferenze.

Isabella Ragonese
Isabella Ragonese (Fonte: Getty Images)

Isabella Ragonese dopo i suoi inizi a teatro si è affermata anche nel mondo del cinema. Il suo primo film è stato Nuovomondo di Emanuele Crialese nel 2006. Vanta di tanti riconoscimenti, infatti è stata più volte candidata ai David di Donatello e ha vinto ben due Nastri D’Argento. Questo pomeriggio alle 17.45 su Rai Movie la vedremo protagonista del film “La sedia della felicità” diretto da Carlo Mazzacurati. Ad affiancarla in questo progetto vediamo: Valerio Mastandrea, Giuseppe Battiston e Antonio Albanese. Isabella indossa i panni di una giovane estetista che grazie ad un colpo di fortuna vedrà cambiare le sorti della sua vita. Scopriamo insieme la rivelazione fatta dall’attrice.

LEGGI ANCHE —> Dario Argento quella scena da film di Hitchcock: impossibile dimenticare

Isabella Ragonese: “Quella paura che sarebbe potuta diventare un ostacolo per la mia carriera”

Isabella Ragonese
Isabella Ragonese (Fonte: Getty Images)

Isabella per la prima volta si è aperta pubblicamente confessando le cose più buie della sua vita. Ha iniziato con il racconto del suo trasferimento da Palermo a Roma, a detta dell’attrice, è stata una vera e propria sofferenza. La donna si è trasferita quando già era grande, in quel periodo ha confessato di aver sofferto di agitazione e che non riusciva a trovare un posto in cui stava bene. Continuando a parlare della sua vita ha raccontato la sua più grande paura.

LEGGI ANCHE —> Isabella Ragonese: “Anche in coppia sono una persona solitaria”

La Ragonese ha confessato di aver avuto sempre paura dell’aereo, il terrore di volare è una malattia della sua famiglia, infatti anche la madre ed il fratello ne soffrono. Ma fortunatamente grazie al cinema è riuscita a superare questo ostacolo. Ha inoltre raccontato che quando faceva l’Erasmus a Parigi era costretta a prendere il pullman, e se da un lato le ore sembravano non finire mai, dall’altro era bello vedere il cambiamento dei paesaggi e la percezione della distanza. Oggi l’attrice ha superato tutte le sue paure e vive serena nella sua casa a Roma.