Home Televisione Paolo Calissano ad Amici? Il retroscena del passato che nessuno sapeva

Paolo Calissano ad Amici? Il retroscena del passato che nessuno sapeva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

Paolo Calissano ad Amici? Il retroscena del passato che probabilmente nessuno conosceva. Mauro Coruzzi ha raccontato l’aneddoto

Paolo Calissano
Fonte foto: Instagram (@faby.p.78)

Il 28 dicembre, a Roma, è scomparso l’attore Paolo Calissano. Aveva 54 anni ed è morto a causa di un’overdose di psicofarmaci. Una perdita compianta da tutto il mondo dello spettacolo.

Questa mattina, a Storie Italiane, il celebre programma televisivo condotto da Eleonora Daniele in cui si parla dei principali fatti di cronaca e attualità, Mauro Coruzzi ha parlato dell’attore scomparso, rivelando un retroscena inedito e sconosciuto: Calissano aveva fatto parte di Amici? Ecco il suo ricordo.

Valeria Fabrizi amareggiata per Paolo Calissano:”Vergogna, non doveva succedere!”

Paolo Calissano ad Amici? Il ricordo di Mauro Coruzzi

Ad un passo dal sogno era il titolo del musical scritto da Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime per i ragazzi di Amici di Maria De Filippi. Come ha raccontato Mauro Coruzzi a Storie Italiane, si decise di portare in tour, oltre ai ragazzi, anche un attore professionista per conferire maggiore autorevolezza allo spettacolo e per portare un po’ di esperienza in più.

Si trattava proprio di Paolo Calissano, che fino a quel momento era conosciuto per essere stato protagonista in numerosi film e soprattutto fiction tra gli anni Novanta e i Duemila. Un retroscena inedito che forse nessuno conosceva e che proprio oggi è stato svelato nel salotto televisivo di Eleonora Daniele da Mauro Coruzzi. Era il 2008 e Maurizio Costanzo insieme ad Enrico Vaime scrisse un musical dal titolo Ad un passo dal sogno. Per i giovani talenti di Amici si trattava della prima uscita pubblica dagli studi della televisione, una realtà in cui erano stati immersi fino a quel momento. Fu all’epoca un grande successo. In tour si scelse di portare anche Paolo Calissano, attore professionista e con una certa esperienza. Con lui fecero molte prove prima di andare in scena. Coruzzi ha raccontato che con i ragazzi ci fu una sorta di distacco, dovuta al fatto che lui era un professionista e loro no. Cosa lo colpì particolarmente fu la sua timidezza e riservatezza che non passarono inosservate.

C’è posta per te, tutti i postini: alcuni di loro sono volti molto noti

Il conduttore e personaggio televisivo, inoltre, ha raccontato che alla fine degli spettacoli era molto difficile che Calissano andasse con loro a cena. Preferiva restare nel suo mondo. Tutti loro avevano compreso o comunque pensato che avesse dei problemi nel suo privato.