Home Personaggi Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: “Pensavo di essere giusto”

Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: “Pensavo di essere giusto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:33

Pierfrancesco Favino continua a sorprendere e qualche tempo fa ha raccontato quel retroscena su ‘Il Traditore‘: “Pensavo di essere giusto

Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: "Pensavo di essere giusto"
P. Favino, Fonte foto: GettyImages

Amatissimo dal pubblico, molto seguito sui social ed altrettanto in televisione ogni qual volta se ne presenta l’occasione, Pierfrancesco Favino continua a sorprendere e qualche tempo fa ha raccontato quel retroscena sul film ‘Il Traditore‘: “Pensavo di essere giusto“.

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, il famoso attore comincia la sua carriera prima in teatro e poi all’inizio degli anni ’90 prende parte al suo primo film dal titolo ‘Una questione privata‘.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Pierfrancesco Favino e Anna Ferzetti: quel primo incontro particolare

Pierfrancesco Favino chi è? Età, altezza, peso

Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: "Pensavo di essere giusto"
P. Favino, Fonte foto: Instagram (@ pierfrancescofavino)
  • Nome e cognome: Pierfrancesco Favino
  • Data di nascita: 24 agosto 1969
  • Età: 51 anni
  • Altezza: 1.80 m
  • Peso: 80 Kg
  • Luogo di Nascita: Roma
  • Instagram: @pierfrancescofavino

Perfrancesco è nato a Roma il 24 agosto del 1969 ed oggi ha quindi 51 anni.

Per quanto riguarda l’infanzia dell’attore non si conosce molto, ma  qualcosa in più invece si sa suoi suoi studi. L’artista, infatti, si è diplomato presso l’accademia Nazionale d’Arte Drammatica ed in seguito ha fondato, insieme ad altri, la Actor’s Center.

Forse non tutti lo sanno, ma l’attore è anche direttore ed insegnante della Scuola di Formazione del Mestiere dell’attore ‘L’Oltrarno‘.

Pierfrancesco Favino carriera: dagli esordi fino al 2013

Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: "Pensavo di essere giusto"
P. Favino, Fonte foto: Instagram (@ pierfrancescofavino)

Come già anticipato in precedenza, l’artista comincia a lavorare nei panni di attore inizialmente in teatro, poi, nel 1991, è in televisione con il suo primo film dal titolo ‘Una questione privata‘.

Per quanto riguarda, invece, il cinema, Pierfrancesco fa la sua prima apparizione quattro anni dopo con la pellicola dal titolo ‘Pugili‘.

Come sicuramente i suoi tanti seguaci già sapranno, l’attore ha partecipato anche a diverse fiction televisive come ‘Padre Pio‘, ‘Amico mio‘ e ‘Gino Bartali – L’intramontabile‘.

Tutto ricorderanno l’artista all’interno della splendida pellicola di Gabriele Muccino intitolata ‘L’ultimo bacio‘ ed in seguito prende parte anche a ‘El Alamein – La linea del fuoco‘, ‘Luciano Ligabue – Da zero a dieci‘, ‘Al cuore non si comanda‘, ‘Nessun messaggio in segreteria‘, ‘Passato Prossimo‘.

Nel 2005 è in ‘Romanzo criminale‘, film che gli consegna poi il David di Donatello, poi è in ‘La sconosciuta‘ ed anche in ‘Saturno contro‘.

L’attore, tra il 2007 ed il 2008, approda anche ad Hollywood e partecipa a ‘Le cronache di Narnia – Il principe Caspian‘, ‘Miracolo a Sant’Anna‘ ed è anche in ‘L’uomo che ama‘.

Poi è anche in ‘Pane è libertà‘ e nel 2009, insieme a Tom Hanks, in ‘Angeli e demoni‘.

L’anno successivo è in ‘Baciami ancora‘, riuscendo a ricevere la nomination come migliore attore non protagonista, è poi in ‘Cosa voglio di più‘ ed anche in ‘Figli delle stelle‘.

Qualche tempo dopo è in ‘La vita facile‘ ed in seguito a ‘Il generale Della Rovere‘.

L’anno successivo, l’attore lavora davvero molto ed ha diverse parti come quella nella pellicola ‘L’industriale‘, oppure ‘ACAB – All Cops Are Bastards‘ ed anche in ‘Romanzo di una strage‘.

In seguito partecipa anche a ‘Posti in piedi in paradiso‘ ed è anche in ‘Rush‘; Favino è anche in una pellicola horror insieme a Brad Pitt dal titolo ‘World War Z‘.

 Pierfrancesco Favino carnera: dal 2013 ad oggi

Nel 2013, l’attore ritorna in teatro in ‘Servo per due‘ ed è poi in ‘One Man, Two Guvnors‘.

L’anno successivo è alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per il film ‘Alhaique,  Senza nessuna pietà‘.

Poi è nella serie NetflixMarco Polo‘, mentre nel 2017 è in ‘Moglie e marito‘ insieme a Kasia Smutniak ed in seguito è anche in ‘Chi m’ha visto‘, poi partecipa anche a ‘A casa tutti bene‘.

Nel 2018 l’artista è sul palco dell’Ariston ed in seguito è all’interno della pellicola dal titolo ‘Moschettieri del re –  La penultima missione‘.

In seguito partecipa a ‘La notte poco prima della foresta‘ ed è sul grande schermo con ‘Il Traditore‘, racconto di Tommaso Buscetta.

Nel 2020, invece, è nella giuria di Academy of Motion Picture Arts and Sciences.

L’artista è anche in tre splendidi film: ‘Hammamet‘, ‘Gli anni più belli‘ ed è anche in ‘Padrenostro‘.

Insomma, una carriera davvero incredibile e che sicuramente continuerà nel corso degli anni ad allietare i suoi tantissimi fan data l’incredibile bravura dell’attore.

Pierfrancesco Favino vita privata: chi è la compagna dell’attore de Il traditore?

Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: "Pensavo di essere giusto"
P. Favino, Fonte foto: Instagram (@ pierfrancescofavino)

Il protagonista de ‘Il Traditore‘ è legato dal lontano 2003 all’attrice Anna Ferzetti; i due si sono incontrati per la prima volta durante una festa e da quel momento non si sono più lasciati.

La coppia ha diversi anni di differenza e per un lungo periodo di tempo hanno vissuto separati, ma dopo la nascita della prima figlia hanno cominciato la convivenza.

I due hanno due splendide figlie che si chiamano Greta e Lea; Pierfrancesco ed Anna abitano a Roma.

Ma chi è Anna Ferzetti? La compagna di Favino è nata a Roma nell’82 ed è la figlia dell’amato e stimato attore Gabriele Ferzetti.

La Ferzetti è un nota attrice ed i suoi tantissimi seguaci sicuramente la ricorderanno in ‘Mamme imperfette‘, ‘Il commissario Rex‘, ‘Il colore nascosto delle cose‘, ‘La tigre e la neve‘ e moltissime altre ancora.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Pierfrancesco Favino irriconoscibile: grasso e pelato, le foto dal set

Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: “Pensavo di essere giusto”

Pierfrancesco Favino retroscena su Il Traditore: "Pensavo di essere giusto"
P. Favino, Fonte foto: Instagram (@ pierfrancescofavino)

Solo qualche giorno fa, l’attore è stato negli studi Rai, ospite di ‘Domenica In‘, per parlare anche della messa in onda de ‘Il traditore’ ed ha raccontato un retroscena che probabilmente non tutti conoscono.

Secondo quanto spiegato da Mara Venier, l’attore ha fatto per ben due volte il privino prima di essere scelto dal regista Marco Bellocchio.

Alla domanda della VenierPerché ci tenevi così tanto?Pierfrancesco ha risposto: “Perché è una storia che non è mai stata raccontata da questo punto di vista, perché a raccontarla era Marco Bellocchio, che è un’artista unico nel nostro panorama uno dei registi più giovani che abbiamo, secondo me ha una capacità di visione incredibile, e perché pensavo di essere giusto per quel ruolo lì“.


Fonte video: YouTube (@ Rai)