Home Cinema Pier Paolo Pasolini, una ricorrenza speciale: ecco come è stato ricordato

Pier Paolo Pasolini, una ricorrenza speciale: ecco come è stato ricordato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00
CONDIVIDI

Pier Paolo Pasolini, oggi 5 marzo 2021, festeggia una ricorrenza davvero speciale. Scopriamo di più sul grande artista italiano. 

Pasolini

Pier Paolo Pasolini è stato un regista, scrittore, sceneggiatore, attore, poeta e filosofo, ha lasciato realmente un’eredità immensa a tutti gli italiani. Per descrivere l’artista ci vorrebbero pagine lunghe secoli, infatti la sua vita non si ferma a quei lavori sopra elencati, ma è stato anche un grande pittore, saggista, linguista e potremmo aggiungere ancora tantissime altre sue qualità e passioni. Oggi nel giorno del suo 99 esimo compleanno vogliamo omaggiare uno tra gli intellettuali più influenti del ventesimo secolo. Lo possiamo definire un vero e proprio genio anti-conformista sotto tutti i punti di vista.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI >>> Totò, ecco a chi deve il suo nome: una storia assurda

Pier Paolo Pasolini, oggi il suo compleanno: un omaggio al grande intellettuale

Accattone

La vita di Pasolini è stata caratterizzata da eccessi, riconoscimenti, ma anche piena di critiche e di processi civili e penali. Ma addentriamoci nella sua vita da letterato. Ebbene, proprio grazie a un amico poeta cominciò a lavorare come insegnante in una scuola privata di Ciampino. In quel periodo scrive Ragazzi di vita, che viene pubblicato da Garzanti. Nonostante il successo viene escluso dal Premio Strega perché il suo manoscritto è stato ritenuto pornografico.

In quel periodo scrisse molti articoli e collaborò ad un progetto di estrema importanza: Notti di Calabria con Federico Fellini. In questi anni nasce il Pasolini letterato. Finalmente dal 1960 in poi si dedica al mondo del cinema. Dapprima diventa sceneggiatore per La giornata balorda di Bolognini e, grazie all’aiuto di Fellini, nel 1961 dirige Accattone, che è stato il primo film italiano ad essere vietato ai minori di 18 anni. Il successo lo ottiene sono con Mamma Roma, a lui si deve l’onore di aver scritturato Anna Magnani.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI >>> Ottavia Fusco Squitieri, ESCLUSIVA: “Mio marito Pasquale un vero intellettuale, sia scomodo che preveggente”

Una vasta produzione tra gli anni 60 e 70, ricordiamo film quali: Uccellacci Uccelini, Edipo Re, I racconti di Canterbury, Il Fiore de Le Mille e Una Notte. Fino ad arrivare al 1975, anno in cui a Venezia viene presentato il suo ultimo film prima della morte: Salò o le 120 giornate di Sodoma. Un artista che ha donato a tutti gli italiani dei capolavori entrati nella storia della letteratura e del cinema. Oggi il genio avrebbe compiuto 99 anni. Buon compleanno Pasolini!