Home Storie Elio Germano, quella volta sul set è successo di tutto

Elio Germano, quella volta sul set è successo di tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15
CONDIVIDI

Elio Germano ha fatto una confessione davvero inattesa. Nessuno si sarebbe mai aspettato che potesse succedere tutto questo sul set. Di cosa stiamo parlando?

Elio Germano

Elio Germano questa sera, in prima serata su Cine34, sarà protagonista del film “L’ultima ruota del carro“, diretto da Giovanni Veronesi. Nel cast accanto all’attore sopracitato troviamo: Alessandra Mastronardi, Ricky Memphis, Sergio Rubini, Virginia Raffaele, Alessandro Haber, Ubaldo Pantani e Francesca Antonelli. L’ultima ruota del carro racconta gli eventi che hanno caratterizzato la storia dell’Italia a partire dagli anni Settanta del Novecento attraverso i vari mestieri e le vicende personali di un uomo comune, Ernesto, interpretato da Germano. Ma scopriamo quell’inedita confessione dell’attore.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI >>> Edoardo Pesce, pesanti accuse: un brutto momento per l’attore

Elio Germano, quel set bizzarro: la sua confessione

Ebbene, stiamo parlando proprio del set del film: L’incredibile storia dell’Isola delle Rose. La pellicola prende spunto da un fatto realmente accaduto, ossia l’impresa ingegneristica realizzata da Giorgio Rosa, che, nel 1968, ha costruito una piattaforma nel Mare Adriatico, in acque internazionali, ribattezzata, appunto, Isola delle Rose. Nei panni del protagonista vediamo Germano affiancato da Matilde De Angelis. Ebbene proprio i due personaggi principali hanno fatto una confessione davvero singolare come riportato dall’intervista di Movieplayer.it. L’attore che ha scherzato sullo stato di lucidità della crew durante le riprese della pellicola, ha confessato che erano tutti ubriachi dalla mattina alla sera. In merito alla realizzazione della macchina, ha raccontato l’attore che è stato un bellissimo gioco di squadra. Ad oggi quella macchina esiste ancora ed è marciante, ma non ha la targa quindi non ci si può andare in giro, ma cammina. Germano ha continuato con il raccontare la sensazione che ha provato nel guidare un veicolo del genere. Dalle parole dell’attore si è evinta una grande difficoltà alla guida di quella stramba macchina, ma nonostante ciò l’annovera come un’esperienza molto divertente.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI >>> Elio Germano, la confessione: “Grazie a quell’evento ho fatto un’importante scoperta”

Infatti ha raccontato come la macchina non rispondeva ai suoi comandi, ma bensì faceva quello che voleva lei. I finestrini si aprivano all’improvviso, si appannavano spesso. Infine l’attore ha dichiarato che sembrava di essere in un safari al contrario: gli animali erano nella macchina. Delle confessioni davvero interessanti e divertenti. Un film che va visto per la singolarità degli eventi che tratta.