Home Storie Geppi Cucciari, quella richiesta inappropriata al funerale

Geppi Cucciari, quella richiesta inappropriata al funerale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:45
CONDIVIDI

Geppi Cucciari, comica e attrice italiana, ha raccontato un evento spiacevole del suo passato. Scopriamolo insieme. 

Geppi Cucciari
Geppi Cucciari (Fonte: Getty Images)

Geppi Cucciari questa sera sarà presente nel film “Un fidanzato per mia moglie“, in onda su Cine34. La pellicola, che vede alla regia Davide Marengo, ha nel cast volti noti del mondo dello spettacolo, tra cui: Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri, Dino Abbrescia, Francesco Villa, Alessandro Besentini e Corrado Fortuna. Nei panni della protagonista Camilla, la Cucciari lascia la sua Sardegna per trasferirsi a Milano e sposarsi con Simone (Paolo). Ma a causa della mancanza del lavoro cadrà in depressione trascinando anche suo marito in questo vortice. Fin quando… Questa sera lo scopriremo, ma capiamo cosa ha rivelato Geppi.

LEGGI ANCHE —> Carolina Crescentini, una domanda davvero sgradevole: come ha risposto?

Geppi Cucciari, una richiesta fuori luogo: doloroso evento

Geppi Cucciari
Geppi Cucciari (Fonte: Getty Images)

Geppi è una comica, conduttrice, attrice, speaker radiofonica, possiamo dire che non si è fatta mancare nulla. La comica ha voluto raccontare quella prima volta in cui fece ridere tutti. Era all’asilo ed interpretava il ruolo della cugina di Bernadette alla recita di fine anno. Era la bimba più piccola che prendeva parte a quella rappresentazione. Aveva solo una battuta, e nonostante ciò riuscì a far ridere tutti. Infatti doveva dire: “Bernadette, c’è la Madonna!”, invece disse: “Madonna, c’è Bernadette!”. Quella performance procurò le risate di tutto il pubblico, anche se Geppi non stava capendo cosa stesse succedendo. Ma cos’è successo al funerale?

LEGGI ANCHE —> Alessandro Preziosi, nuovo lavoro per lui: apre un pastificio nel film

Ebbene, durante il funerale di una persona cara alla comica le è successo un evento spiacevole. Tra lacrime e dolore di tutti ci fu qualcuno che andò da Geppi e le chiese un autografo. Davvero da non crederci.