Home Cinema Carolina Crescentini, una domanda davvero sgradevole: come ha risposto?

Carolina Crescentini, una domanda davvero sgradevole: come ha risposto?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:01
CONDIVIDI

Carolina Crescentini, nota attrice italiana, ha mostrato la sua avversione nei confronti di una domanda che le hanno posto. Quale?

Carolina Crescentini

Questo pomeriggio in onda su Rai Movie, verrà trasmesso il film “Mine Vaganti“, diretto da Ferzan Ozpetek. Nel cast vediamo tantissimi volti noti nel mondo del cinema, tra cui: Carolina Crescentini, Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Nicole Grimaudo, Elena Sofia Ricci, Daniele Pecci ed Ennio Fantastichini. La pellicola affronta i diversi rapporti familiari che si sono venuti ad instaurare. La Crescentini indossa i panni della nonna da giovane. Protagonista è Scamarcio, un ragazzo omosessuale, che ha deciso di ritornare in Salento per dichiarare alla sua famiglia il suo orientamento sessuale. Ma scopriamo quella domanda che ha infastidito particolarmente la Crescentini.

LEGGI ANCHE —> Carolina Crescentini terrorizzata: “Ho avuto grande paura”

Carolina Crescentini, una parola fuori luogo: di cosa stiamo parlando?

Carolina Crescentini

Carolina durante un’intervista si è mostrata irritata da una domanda che le è stata posta. Scopriamo cosa le hanno chiesto. L’attrice la ritiene una delle domande più sgradevoli che le siano mai state fatte. Eccovela svelata. Secondo la Crescentini “Ma quando fai un figlio?” non andrebbe mai chiesto ad una donna. A detta sua è una domanda molto pericolosa perché non sai cosa succede a una persona: se ci riesce o meno, se lo vuole, se è con il compagno giusto. Troppe variabili per cui questa domanda potrebbe offendere l’interrogata.

LEGGI ANCHE —> Carolina Crescentini, quelle lacrime che non dimenticherà mai

L’attrice è sposata dal 2019 con Francesco Motta, più volte ha toccato questo delicato tema e ha sempre rivendicato il ruolo della donna libera dalle etichette della società. Secondo lei, come secondo tante altre donne, non è necessario sposarsi o essere madri per sentirsi complete. Questo è il pensiero della Crescentini, voi concordate?