Home Personaggi Cristiana Capotondi, tragico evento: molestata nel film Nome di Donna

Cristiana Capotondi, tragico evento: molestata nel film Nome di Donna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00
CONDIVIDI

Cristiana Capotondi racconta quel giorno in cui subì delle molestie dal suo capo nel film. Scopriamo di cosa sta parlando.

Cristiana Capotondi

Questa sera in prima serata su Rai Movie, andrà in onda il film di Marco Tullio Giordana, “Nome di donna“. Il film di genere drammatico vede tra i protagonisti accanto a Cristiana Capotondi, Valerio Binasco, Stefano Scandaletti, Michela Cescon, Bebo Storti e Laura Marinoni. Per questa pellicola la protagonista è stata candidata come Miglior attrice al Globo D’Oro. Ma scopriamo quel tragico evento nel film.

LEGGI ANCHE —> Andrea Pezzi, marito di Cristiana Capotondi: “L’amavo fin da bambino”

Cristiana Capotondi, “Nome di donna”: il tragico evento

Cristiana Capotondi

Nina Martini, la protagonista del film è interpretata dall’attrice Capotondi, la quale indossa i panni di una madre single. Un giorno ottiene un lavoro temporaneo nel residence per anziani Barrata e va a vivere lì con la figlia Caterina. Ben presto però viene a scoprire che Marco Torri, il manager della struttura, ha abusato di numerose lavoratrici. Nina dopo aver subito anche lei una tentata molestia decide di denunciare l’uomo, ma non verrà assecondata dalle colleghe, le quali temono di perdere il posto. Così la giovane donna si trova citata in giudizio per diffamazione. La protagonista riuscirà ad avere la meglio sulla triste questione? Lo scopriremo solo questa sera.

LEGGI ANCHE —> Cristiana Capotondi, “L’ultimo film? Speriamo possa fare la differenza”

Come ha affermato Cristiana, il suo personaggio vive una battaglia solitaria. La solitudine diventerà la sua catapulta. Nonostante non abbia nessun appoggio lei va in fondo alla questione, riesce a combattere le sue paure e scontrarsi contro tutto e tutti pur di arrivare alla giustizia. Un ruolo di estrema importanza quello interpretato dalla Capotondi.