Home Musica Gianna Nannini costretta a fare chiarezza: “Nulla di offensivo”

Gianna Nannini costretta a fare chiarezza: “Nulla di offensivo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00
CONDIVIDI

Gianna Nannini è stata costretta a fare chiarezza su una sua canzone. Le sue parole non possono certo passare inosservate.

gianna nannini (1)

Gianna Nannini è senza alcun dubbio una delle cantanti più amate del mondo della musica italiana. Tanti i suoi brani che hanno ottenuto un grande successo e che hanno accompagnato intere generazioni, che ancora oggi la trasformano in un vero e proprio idolo. Questa volta però l’artista è stata costretta a fare chiarezza su un suo testo, che ha scatenato delle polemiche. Ma di che cosa si tratta? Giusto entrare nel dettaglio e spiegare una vicenda davvero molto particolare.

LEGGI ANCHE >>> Carla fidanzata Gianna Nannini: da quanto tempo stanno insieme?

Gianna Nannini, le sue parole spengono le polemiche: i dettagli

Gianna Nannini compagna

La donna, che ha tanti aneddoti da raccontare sulla sua vita privata e sentimentale, si è trovata al centro di molte critiche, addirittura molto pesanti. Il motivo? Il video del suo brano ‘L’aria sta finendo‘, che non è per nulla piaciuto ad alcuni sindacati di polizia. Attacchi davvero importanti per la Nannini, che quindi ha voluto replicare e rispondere, spiegando il senso del videoclip e della sua canzone. Ma che cosa ha detto? Le sue sono state davvero parole importanti.

LEGGI ANCHE >>> Gianna Nannini incidente in bicicletta: come sta? Fan preoccupati

“Non posso credere che una canzone d’amore come ‘L’aria sta finendo’ scateni davvero tutto questo odio. La musica ha i suoi messaggi e così i video che li rappresentano. L”Arte’ è uno stato indipendente. Nessuno di noi, e me per prima sia chiaro, vuole offendere la polizia e chi rischia ogni giorno la propria vita, ma nemmeno vogliamo che un altro essere umano abusi del proprio potere“, queste le sue parole. Insomma, non serve aggiungere altro. La sua speranza è che questo porti a spegnere le polemiche. Non resta che attendere cosa succederà.