Home Cinema Lutto nel mondo del cinema: morto un regista che ha fatto la...

Lutto nel mondo del cinema: morto un regista che ha fatto la storia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:34
CONDIVIDI

Gravissimo lutto nel mondo del cinema: si è spento ad 84 anni uno dei registi più famosi ed amati al mondo che ha fatto la storia.

lutto nel mondo del cinema

Pino Solanas aveva contratto il virus a metà ottobre ed oggi ecco arrivata la terribile notizia. Il tragico accadimento sconvolge il mondo del cinema. L’uomo era ricoverato in ospedale da metà ottobre, tutto sembrava esser stabile, fino a quando pochi giorni fa le condizioni si erano iniziate ad aggravare. Solanas non ce l’ha fatta, come molti altri artisti e uomini che sono stati schiacciati da questo mostro maligno.

LEGGI ANCHE —> Flavio Briatore “Forse anche io ho preso il Coronavirus” e l’attacco a sorpresa

Pino Solanas è morto: lutto nel mondo del cinema

Pino Solanas (GettyImages)
Pino Solanas (GettyImages)

A metà ottobre l’84 enne aveva testimoniato sul suo account social la sua positività al Covid-19. Non era il solo della famiglia ad essere positivo, lo era anche la moglie Angela Correa. Quando hanno saputo di essere positivi i due si trovavano a Parigi, in qualità di ambasciatore per l’UNESCO. Solanas ha sempre tenuto aggiornate tutte le persone a lui vicine e non solo, anche i suoi seguaci su Facebook avvertendoli che si trovava in uno stato molto delicato, ma le cure erano minuziose. Pensava che ce l’avrebbe fatta. Invece oggi si spegne un grande del cinema. Il ministro degli Esteri argentino ha comunicato la sua morte su Twitter.

LEGGI ANCHE —> Lutto per Tiberio Timperi: “è morto per il Coronavirus”

Ricordiamo il grande regista grazie ai suoi mirabili film. Partendo dal suo film esordio nel 1968 L’ora dei forni, documentario dedicato a Che Guevara, passando all’esposizione dell’idea di un cinema politico con il manifesto Verso il Terzo Cinema. Non tutti sanno che la vita del regista è stata molto tribolata, infatti nel maggio del 1991 è stato vittima di un attentato e gli furono sparati contro due proiettili. Questo fu l’episodio che accese in lui la volontà di fare un terzo cinema. Augurandogli un dolce riposo, mostriamo la nostra vicinanza alla sua famiglia.