Home Televisione Io sono leggenda, il toccante postapocalittico con Will Smith

Io sono leggenda, il toccante postapocalittico con Will Smith

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:00
CONDIVIDI

Io sono leggenda è un film del 2008 diretto da Francis Lawrence, tratto dall’omonimo romanzo postapocalittico di Richard Matheson del 1957.

Io sono leggenda
Io sono leggenda

La vicenda è ambientata in una deserta New York del 2012, dove il virologo militare Robert Neville (Will Smith) sta cercando di sviluppare un vaccino per contrastare una spaventosa epidemia, causata da un virus che ha trasformato tutti gli essere umani in mutanti molto simili a vampiri. Insieme al suo cane Samantha, Neville sembra essere l’unico sopravvissuto ma soprattutto l’ultima speranza. L’uomo esce di giorno, perché i mutanti rifuggono la luce e si nascondono in luoghi oscuri. In una delle sue spedizioni Neville riesce a catturare un infetto e portarlo con sé per studiare meglio il fenomeno. A causa di un imprevisto, Samantha muore e l’uomo rischia di essere sopraffatto da un’orda ma all’improvviso arriva in suo soccorso Anna. Tornati a casa di Neville al sicuro, Anna e il virologo si rendono conto dell’efficacia del vaccino elaborato da quest’ultimo ed elaborano un piano per salvare l’umanità.

Il film sarà riproposto in prima serata sul Canale 20 Mediaset, a partire dalle ore 21

Leggi anche –> Anna Tatangelo, mistero svelato: è già polemica tra i fan

Io sono leggenda, curiosità e Trailer

Io sono leggenda
Io sono leggenda

Io sono leggenda non è il primo caso di trasposizione del libro, ma addirittura del terzo, dopo L’ultimo uomo della Terra del 1964 – dei registi Sidney Salkow e Ubaldo Ragona – e quello del 1975, Occhi bianchi sul pianeta Terra – per la regia di Boris Sagal.

Il film ottenne degli ottimi risultati, piazzandosi in testa alla classifica degli incassi nel weekend di apertura e arrivando ad incassare ben 585 milioni di dollari in tutto il mondo – anche a fronte di un badget, per l’epoca, abbastanza alto, intorno ai 150 milioni di dollari.

Il progetto, in realtà, era in cantiere già nel 1995 – quando la Warner ne acquisì i diritti con l’intento di farlo dirigere a Ridley Scott e assegnare il ruolo del protagonista ad Arnold Schwarzenegger. Il proposito non arrivò mai a compimento a causa del budget previsto allora troppo alto.

Pensate che per il ruolo furono considerati attori del calibro di Tom Cruise, Nicolas Cage, Michael Douglas e Mel Gibson ma tutti hanno sempre avuto altri lavori in ballo e nessuno potè accettare fino all’arrivo di Will Smith. Anche per la regia si era pensato a qualcuno di totalmente diverso, Guillermo Del Toro, che però rifiutò per portare avanti il progetto Hellboy II: The golden army.

Voci di corridoio dicono che si pensò anche ad un prequel per il film, I Am Legend: Awakening, con uscita prevista nel 2011; il film avrebbe dovuto affrontare la parte mancante, quella dell’espansione della pandemia ma l’idea fu abbandonata nel giro di poco tempo per poi essere recuperata l’anno successivo e ri-abbandonata nuovamente. Una storia senza fine insomma, anche se in molti ancora sperano di poter vedere realizzato questo progetto.

Leggi anche –> Raoul Bova, crisi rientrata con Rocío? Ecco come vanno le cose tra loro