Home Personaggi Piero Chiambretti, la morte e quel dolore atroce da sopportare

Piero Chiambretti, la morte e quel dolore atroce da sopportare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20
CONDIVIDI

Piero Chiambretti rilascia un’intervista in cui si evince il suo dolore in seguito alla morte a causa del virus di una persona per lui fondamentale.

Chiambretti
Chiambretti

Il famoso conduttore televisivo, di anni 64, ha rilasciato parole toccanti in un’intervista in cui dice di aver perso la madre, Felicita, che lottava contro il virus, che anche lui stesso ha contratto a marzo, uscendone però indenne. Fortunatamente. Un grande perdita, un grande dolore per Piero che descrive sua madre come la colonna portante della sua vita, sempre presente in tutto ciò che faceva, intelligente e sensibile. Ora riparte, cercando di ripristinare la sua vita portandola alla normalità, assicurando che non cambierà affatto il suo modo di condurre i programmi. E anche in questo campo c’è una novità. Infatti tornerà sui nostri schermi e condurrà Tiki Taka ogni lunedì in seconda serata su Italia 1.

Leggi anche –> Elisabetta Canalis, un allenamento speciale

Piero Chiambretti, “il calcio senza la baldoria di contorno”

Il noto conduttore
Il noto conduttore

Una proposta arrivata da Pier Silvio Berlusconi quella per condurre il programma sportivo Tiki Taka che ha accettato perché si reputa un grande amante delle sfide. Il suo intento è quello di riportare il calcio ad essere uno sport senza tanti ninnoli di contorno e di mantenere alcuni tra gli opinionisti che già partecipavano al programma. IN un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni dice che ultimamente l’idea del calcio è diventata un po’ surreale mentre la sua è quella di riportare la palla al centro chiudendo il perimetro del campo, lasciando fuori tutto ciò che rende questo sport troppo spettacolarizzato.

Leggi anche–> Emma Marrone, è sconvolta

Piero sta lavorando molto per migliore il suo linguaggio calcistico televisivo e prenderà il posto del noto conduttore del programma Pierluigi Pardo, che si occuperà invece di telecronache della Champions. Non mancherà senz’altro la presenza femminile all’interno del programma.