Home Televisione Noi, le differenze con This Is Us che fanno infuriare i fan

Noi, le differenze con This Is Us che fanno infuriare i fan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Noi è la serie targata Rai remake del telefilm americano This is Us. Pare siano diverse le differenze tra le due opere, che stanno facendo discutere.

È da poco cominciata sulla Rai la nuova serie televisiva chiamata Noi, che sta già facendo parlare molto di sé.

Noi
Noi (Raiplay)

In realtà per chi non lo sapesse si tratta di un remake di un noto telefilm americano, intitolato This is us, interpretato da Milo Ventimiglia e Mandy Moore.

Nella controparte italiana invece tra i protagonisti vediamo l’attore Lino Guanciale, volto molto amato dal pubblico italiano.

A quanto pare questa opera segue fedelmente la struttura di quella statunitense, ma esistono comunque alcune differenze sostanziali tra le due serie. Ecco tutte le informazioni a riguardo.

Noi, cambiamento radicale

Come già è capitato per altre serie televisive straniere di cui sono stati fatti remake in passato, come ad esempio In treatment, anche Noi è un prodotto che deriva totalmente dalla sua controparte americana intitolata a This is us.

Per chi non avesse mai visto la serie americana, si basa sulla storia di una famiglia e al centro della narrazione vi è una coppia in attesa dei tre gemelli, uno dei quali muore alla nascita.

Dopo questo terribile lutto i genitori si ritrovano ad adottare un terzo bambino, abbandonato dal padre in una caserma dei vigili del fuoco vicino all’ospedale dove la donna ha partorito.

La narrazione della storia è suddivisa in linee temporali diverse, in cui vediamo il passato, il presente e anche brevi tratti del futuro dei protagonisti.

Per quanto riguarda la serie italiana scopriamo che si affida fedelmente alla sceneggiatura americana, riportando completamente anche scene in modo dettagliato.

Nonostante tutto però pare ci siano anche alcune differenze che si possono notare tra questi due prodotti.

Lo stesso attore protagonista Lino Guanciale ha spiegato ad esempio che nonostante la narrazione rimanga praticamente integra e fedele a quella americana, ovviamente le ambientazioni cambiano del tutto adattandosi al nostro paese.

Una differenza vi è anche nello stile, poiché pare che esteticamente non si cerchi in alcun modo di avvicinarsi a quelli che sono stile e canoni statunitensi.

Cambia anche l’arco temporale scelto, poiché la storia italiana viene ambientata nella Torino degli anni ‘70 in modo da avvicinarsi di più a quella che è stata la storia evolutiva italiana.

Non a tutti comunque tale remake sembra abbia convinto e non sono mancate nemmeno critiche davvero aspre.

Sui social principalmente molti fan della serie originale si sono lamentati della riproposizione italiana specialmente per la recitazione, ritenuta scadente.

Ma ciò che ha colpito probabilmente di più il pubblico è stata la scelta in Italia di scegliere un’attrice bianca per interpretare il personaggio di Betta, che in America è affidato alla bellissima attrice nera Susan Kelechi Watson.

A questo si aggiunge anche la critica di Fanpage, che ha stroncato completamente tale remake, parlando di un prodotto che sembra quasi una soap opera, come Il paradiso delle signore specialmente a causa delle interpretazioni.

C’è però da sottolineare il fatto che una serie del genere andando in onda sulla Rai deve essere adattata anche a un tipo di pubblico che segue tali canali, e che principalmente è formato da gente adulta, spesse volte over 60.

Per il momento dunque non sembra mettere d’accordo tutti questa nuova serie televisiva, ma solo il tempo ci dirà se la situazione muterà e ci sarà un cambiamento di posizioni.