Home Personaggi Emilio Fede ormai è lontano dalle scene: che fine ha fatto il...

Emilio Fede ormai è lontano dalle scene: che fine ha fatto il giornalista?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17

Emilio Fede, ormai da parecchio tempo, è lontano dalle scene e dalla luce dei riflettori. Ma che fine ha fatto il noto giornalista?

Per molti anni è stato uno dei volti più famosi, più noti e conosciuti quando si parlava di conduzioni dei telegiornali. Ora però, ormai da un bel po’ di tempo, Emilio Fede è lontano dalla luce dei riflettori e della ribalta. Il giornalista infatti non fa più parte del mondo della tv e sembra essersi ormai definitivamente ritirato a vita privata. Ma che cosa gli è successo?

La sua storia e le vicende, anche molto particolari e delicate, che l’hanno visto coinvolto, meritano di essere spiegate e analizzate nel dettaglio e nello specifico. Perché la curiosità, mai come in questo caso, non può non esser tantissima.

Alfonso Signorini contro il vippone, lo sfottò social è virale

Emilio Fede, la sua vita privata e la sua carriera

  • Nome e cognome: Emilio Fede
  • Data di nascita: 24 giugno 1931
  • Luogo di nascita: Barcellona Pozzo di Gotto (Messina)
  • Altezza: 164 cm
  • Peso: 74 kg

Il buon Emilio si trasferisce con la sua famiglia a Roma da giovanissimo ed è qui che consegue la maturità classica. Inizia la sua attività nel mondo della carta stampata da giovanissimo. Dopo un po’ di gavetta in alcune testate locali, già nel 1954 prende il via la sua collaborazione con la Rai. Ed è proprio nella tv di Stato che conosce la donna della sua vita, ossia Diana De Feo. I due si sposano nel 1965 e hanno due figlie: Sveva e Simona. Un amore lunghissimo il loro, terminato nel 2021 quando la donna ci ha lasciati.

Tornando alla carriera di Fede, vive anni da inviato in Africa, dove realizza molti servizi. Al suo ritorno, collabora con un grande giornalista come Sergio Zavoli, facendo parte della redazione del programma d’inchiesta TV7, il settimanale d’approfondimento del TG1. Dal 1976 al 1981 conduce proprio il Tg1 e tra l’altro nel 1977 è il primo conduttore di un’edizione a colori dello storico telegiornale. Il suo rapporto con la Rai dura più di 20 e termina nel 1987.

Il successo a Mediaset e le immancabili polemiche

Nel 1989 il giornalista passa all’allora Fininvest di Silvio Berlusconi, dove è prima prima direttore di Studio Aperto e poi del Tg4. Conduce anche molti programmi di approfondimento, come Cronaca, Le Grandi interviste e Sipario. Come direttore del notiziario Mediaset raggiunge una grande notorietà, diventando un vero e proprio personaggio, come dimostrato da molte ospitate in varie trasmissioni, ma anche da una conduzione speciale di Striscia La Notizia.

Simone Rugiati che fine ha fatto? La Tv nel suo destino

Fede però è anche al centro di numerose polemiche, soprattutto per il suo entusiastico sostegno nei confronti di Forza Italia e di Silvio Berlusconi, venendo spesso accusato di faziosità nella conduzione del TG4, tanto da essere richiamato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Richiami nei confronti dei quali l’uomo ha sempre polemizzato, difendendo il suo modo di fare informazione. Insomma, un personaggio davvero molto particolare, ma che è comunque entrato nella storia della televisione.

Emilio Fede, che cosa fa oggi?

Il suo rapporto con Mediaset termina nel 2012. Dopo ciò l’uomo ha avuto qualche esperienza in piccole realtà, ma soprattutto ha dovuto fare i conti con dei gravi problemi di salute. L’uomo è stato implicato anche in vicende giudiziarie, tra cui un concorso in bancarotta fraudolenta e il noto caso Ruby, per cui è stato condannato. A dicembre 2021 comunque l’uomo è tornato libero, in quanto ha scontato la pena.

Circa un mese in tv è tornato in  tv, rilasciando un’intervista ai microfoni di Piazzapulita, programma in onda su La7. Un’intervista dove ha voluto dedicare pensiero sia all’amico Berlusconi che alla sua moglie scomparsa. “Sono libero, è tornata la vita. Anche se in un momento difficile, tu lo sai, ho perso mia moglie, che era anche una tua grande amica. Finalmente posso guardarmi attorno e tornare ad essere quel ragazzo che dal cuore della Sicilia è partito per scoprire chissà quali malefatte. La dedico a te, cara Diana, ti dedico tutto questo“, ha chiosato l’ex direttore di Studio Aperto.