Home Televisione Avanti un altro, accuse pesanti a Paolo Bonolis: “Cacciato per colpa sua”

Avanti un altro, accuse pesanti a Paolo Bonolis: “Cacciato per colpa sua”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:02

Tegola per il game show di Canale 5, Avanti un altro. Un ex personaggio del Minimondo accusa Paolo Bonolis di averlo cacciato per favorire l’amico.

All’interno del gioco televisivo di Mediaset sono passati tantissimi personaggi. Alcuni di loro sono rimasti, mentre altri sono spariti dal piccolo schermo, nonostante il consenso popolare. Tra questi c’era anche il mimo più famoso d’Italia, ve lo ricordate?

Avanti un altro

Era il 2011 quando su Canale 5 faceva la comparsa per la prima volta Avanti un altro. Un programma che fin dall’inizio ha destato interesse tra le persone, soprattutto per una caratteristica specifica: il Minimondo. All’interno di questo ci sono personaggio bizzarri e caricaturali che hanno il compito di fare domande ai concorrenti quando vengono chiamati in causa.

Alcuni di loro sono riusciti ad ottenere una grande popolarità, colpendo lo spettatore per la loro simpatia. Uno dei personaggi storici del game show è stato Le Mimò, ovvero Simone Barbato il cui ruolo nella trasmissione era quello di mimare le domande ai concorrenti che dovevano capire cosa stesse chiedendo e rispondere alla domanda per pescare il pitigozzo.

Ad un certo punto però in molti hanno notato che Simone da tempo non fa parte più del programma. Il motivo era stato sconosciuto fino a quando il mimo più famoso d’Italia ha deciso di parlare e rivelare che è stato allontanato dalla trasmissione per favorire la posizione di Luca Laurenti. Una scelta che sarebbe stata presa da Paolo Bonolis.

Paolo Bonolis addio a Mediaset? Il conduttore arriva su Rai 1

Simone Barbato cacciato da Avanti un altro: Luca Laurenti ha preso il suo posto

Simone Barbato, che si è fatto conoscere dal pubblico prima come mimo di Zelig e Avanti un altro e poi come naufrago de L’Isola dei Famosi, ha una lunga carriera alle spalle, fatta di studi e gavetta. Poco tempo fa, l’ex personaggio del Minimondo ha attaccato Bonolis e tutta la squadra del game show, accusandola di averlo cacciato per favorire Luca Laurenti.

In questi anni il mimo ha provato in tutti i modi di ritornare nel programma che gli ha dato grande notorietà. Ha persino lanciato un appello quando era naufrago al reality show. Ma la risposta che gli è stata data dagli autori del quiz televisivo lo hanno raggelato, visto che lo hanno ringraziato per il sui lavoro e gli hanno fatto capire che per lui le porte erano chiuse.

Nonostante le spiegazioni messe in piedi dalla redazione del programma, Barbato è convinto di aver subito un torto. Questo soprattutto quando ha visto il suo personaggio (il mimo), che lui stesso ha inventato, essere dato a Luca Laurenti. Questo ha lasciato Simone senza parole ed ha accusato il conduttore di favoreggiamento.

Avanti Un Altro, panico in diretta: la concorrente si emoziona troppo, le conseguenze

Come si legge su PiùDonna, il mimo è sempre stato convinto che Laurenti avesse rubato quel ruolo solo perché più potente di lui, che non godeva di una buona raccomandazione, mentre Luca poteva contare sull’appoggio dell’amico storico Paolo Bonolis, che formano da anni una delle coppie televisive più longeve.