Home News Villa Crespi, quanto costa una cena da chef Cannavacciuolo?

Villa Crespi, quanto costa una cena da chef Cannavacciuolo?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:25

Villa Crespi e chef Cannavacciuolo, un connubio che continua ad andare avanti. Ma quanto costa una cena dal noto chef?

villa crespi antonino cannavacciuolo
Antonino Cannavacciuolo

Si torna a scuola, più precisamente tra i banchi dell’Antonino Chef Academy. Ed ecco che, oggi 5 settembre, dopo l’emozionante inizio, andrà in scena la seconda puntata. E sono tanti i giovani chef che ascolteranno e seguiranno gli insegnamenti del professore più amato e temuto, ossia lo chef Antonino Cannavacciuolo. Mentre si parla del suo addio a Masterchef, il cuoco metterà alla prova degli aspiranti colleghi, che si sfideranno, mettendo in campo tutte le loro conoscenze professionali e personali per dimostrare il proprio valore.

Il programma, come detto, tornerà questa sera e sarà trasmesso su Sky. I concorrenti anche quest’anno gareggeranno per conquistare l’ambitissimo posto ai fornelli della celebre e prestigiosa cucina di Villa Crespi, ristorante stellato gestito dallo stesso Cannavacciuolo. Un ristorante che è sulla bocca di tutti. Ed ecco che la domanda diviene più che lecita: quanto costa una cena in questo locale? Giusto soddisfare tale curiosità.

Villa Crespi, i prezzi per una cena made in Cannavacciuolo

Va detto che, oltre che scegliere le portate previste dall’offerta gastronomica, ci si può avventurare anche nei menu degustazione da diversi prezzi. Per fare qualche esempio, il Carpe Diem si apre con un antipasto di Branzino marinato, mela verde e sedano rapa, tosazu e prosegue con un piatto di tagliatelle di fagioli, cozze e peperoncino. Per secondo baccalà oppure maialino in porchetta con albicocche, carote e finferli. Per chiudere un pre dessert e il dolce Villa Crespi. Il costo è di 150 euro a persona.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Antonino Cannavacciuolo, assalto sui social

Parlando invece delle singole portate, si può dire che gli antipasti partono dai 45 euro dell’Indivia, calamari e vongole ai 60 euro della Carne cruda di Boves, cipolla rossa e verbena, caviale Asetra. Stesso discorso per i primi: , latte di bufala ai Cappelletti alla genovese, zuppa forte di piccione, yogurt acido, lampone e funghi, passando per uno spaghetto allo zafferano, ricci di mare e quinoa croccante. Non cambiano i prezzi per i secondi: quaglia, l’agnello ma anche il baccalà, la spigola, l’anguilla. Insomma, se non spaventa metter mano al portafoglio e ci si vuole lasciare incantare da un luogo incantevole in quel di Orta San Giulio, Villa Crespi è il luogo giusto.