Home Personaggi Sandra Bullock, accadde anni fa: sopravvissuta ad un incidente aereo

Sandra Bullock, accadde anni fa: sopravvissuta ad un incidente aereo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53

L’attrice Sandra Bullock anni fa ha avuto la grande fortuna di essere sopravvissuta ad un terribile incidente in cui avrebbe potuto perdere la vita. 

Sandra Bullock
Sandra Bullock (Getty Images)

Attrice e produttrice cinematografica Sandra Bullock è sicuramente uno dei personaggi più apprezzati di Hollywood. Una straordinaria carriera alle spalle, che l’ha portata ad ottenere anche prestigiosi riconoscimenti. La donna infatti nel 2009 si è aggiudicata un Oscar come miglior attrice per il film The Blind Side. Sono tantissimi i film però da citare a cui ha preso parte, tra cui ad esempio Gravity, Speed, 28 giorni, Bird box. La Bullock è però anche nota anche per la grande umanità e addirittura ha vinto un premio speciale e cioè il Favorite Humanitarian Award per la beneficenza che ha fatto nel corso della sua carriera e per tutto l’aiuto che ha offerto nei confronti delle vittime dell’uragano Katrina.

Anni fa la Bullock è stata anche protagonista e vittima di un terribile incidente aereo, per il quale ha davvero rischiato la vita. Scopriamo dunque curiosità e dettagli riguardanti la vita dell’attrice.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Quante ne sapete su “Gravity”?

Sandra Bullock, le sue origini

Classe 1964, la Bullock è figlia di una cantante lirica e insegnante di musica tedesca e di un impiegato dell’esercito degli Stati Uniti d’America. Sembra inoltre che il nonno materno della donna fosse uno scienziato missilistico tedesco che abitava a Norimberga e che i propri genitori di Sandra si conobbero per la prima volta proprio in questa città. I due poi si sposarono in Germania e si trasferirono soltanto successivamente negli Stati Uniti. I primi anni dell’infanzia dunque, fino ai 12 anni Sandra li visse nella cittadina di Fürth che fa parte del nord della Baviera, e qui imparò il tedesco.

La sua infanzia però la passò anche molto in giro, poiché viaggiò spesso insieme alla madre durante i suoi vari tour sia per la Germania che per il resto di Europa. La passione per le arti dunque sicuramente la prese dalla madre, e studiò sia balletto che canto entrando anche a far parte di alcune produzioni teatrali della propria madre. Nel 1982 si iscrisse all’università, ma poi abbandonò nel 1986 per inseguire il suo sogno da attrice, trasferendosi a New York. Gli esordi avvennero nel 1987 lavorando nel film Hangman, ma il vero e proprio successo arrivò nel 1994 con il film Speed.

Vita privata, la separazione dopo il tradimento

Un passato sentimentale davvero turbolento quello dell’attrice Sandra Bullock. A lei sono stati attribuite diverse relazioni con personaggi famosi tra cui Matthew Mcconaughey, Ryan Gosling, il giocatore di football Troy Aikman e il famoso musicista Bob Schneider. È stato però nel 2005 che la donna decise di sposarsi con il costruttore Jesse G. James del quale sembrava essere veramente molto innamorata. Addirittura quando vinse l’Oscar fece discorso di ringraziamento al proprio compagno, dicendo che grazie a lui aveva capito il significato di “avere una persona che ti guarda le spalle”.

All’epoca però la Bullock non sapeva che in realtà il proprio marito la stava tradendo già da tempo con una pornostar, Michelle McGee, come riportato anche da Vanity Fair. Fu per questo motivo che la donna decise di porre fine al suo matrimonio separandosi dal marito a causa della sua infedeltà.

Una mamma single, l’adozione

Tra i desideri e sogni più grandi da realizzare nella sua vita, la Bullock aveva in mente quello di creare una splendida famiglia e avere dei figli di cui occuparsi. Già quando era sposata con James, aveva manifestato la volontà di adottare un figlio. La loro relazione poi però naufragò e la donna decise dunque di modificare le pratiche d’adozione che aveva già avviato, definendosi donna single. Fu così dunque che nel 2010 adottò Louis e poi nel 2015 Laila. La Bullock si è poi molto impegnata pubblicamente a far passare il messaggio che le mamme single non devono essere viste come mamme a metà.

La storia con Bryan Randall

Per quanto riguarda la vita sentimentale attuale della Bullock, a quanto pare è felice insieme al proprio compagno Bryan Randall. Quest’ultimo è un fotografo che pare abbia vissuto nel suo passato momenti difficoltà, affrontando anche problemi di tossicodipendenza. Fortunatamente pare che l’uomo sia riuscito ad uscire da questa spirale distruttiva, mettendosi alle spalle questo problema. Lui e Sandra stanno insieme dal 2015 e sembrano essere sereni.

Sandra Bullock, l’incidente aereo

Al momento non saranno in molti a saperlo, ma Sandra Bullock in passato ha davvero rischiato la vita. A quanto pare nel dicembre del 2000 la donna è stata vittima di un incidente aereo. Sandra si trovava su un veicolo privato diretto nel Wyoming per passare le vacanze di Natale. Le condizioni metereologiche all’epoca però non era delle migliori e in poco tempo la situazione precipitò, spingendo i piloti a decidere di provvedere ad un atterraggio notturno di emergenza alla Jackson Hole Airport.

I piloti però non riuscirono in alcun modo ad attivare le luci della pista a causa di un guasto tecnico, ma decisero comunque di procedere con l’atterraggio. L’aereo nella discesa arrivò su un’area di sicurezza, ma colpì un cumulo di neve che portò al distacco del carrello di atterraggio. La situazione si fece davvero gravissima, poiché furono riportati forti danni anche ad entrambe le ali del velivolo. Fortunatamente però la Bullock se la cavò solamente con un grande spavento e lei e un altro passeggero che si trovava a bordo sopravvissero a questo disastro, che poteva davvero finire in tragedia.

Il rifiuto delle scene intime

Sono tantissimi i film a cui ha preso parte Sandra Bullock, ma solo i più attenti si sono resi conto di un dettaglio. A quanto pare l’attrice infatti non ha mai girato delle scene veramente spinte. Sembra infatti che la donna abbia scelto personalmente, secondo quanto rivelato al Sunday Times, di non girare mai scene di rapporti intimi con un partner sul set. Una scelta davvero particolare, e che la porta ad essere un po’ fuori dagli schemi. La donna infatti ha dichiarato di non essere il tipo di persona che ama essere filmata mentre compie atti intimi, per scoprire poi come appare in video e di aver scelto di non volerlo fare nemmeno durante i film.

Pare però che abbia sempre dovuto lottare per questo punto, chiedendosi spesso per quale motivo si debba sempre raccontare di ragazze che si innamorano di un ragazzo e spingere sempre sulle scene romantiche e sessuali. La donna dunque ha deciso di ribellarsi e pare che abbia aggiunto proprio una clausola all’interno dei suoi contratti di lavoro che la esulano dal dover compiere determinate scene.

Sandra Bullock, le molestie subite

Sempre durante un’intervista al Sunday Times la Bullock ha raccontato che nel suo passato lavorativo ha purtroppo ricevuto alcune molestie. La donna infatti ha spiegato che all’epoca dei fatti era molto giovane e una persona che aveva una posizione rilevante su un set le prestava particolari attenzioni, provocando in lei un certo disagio. Inizialmente la Bullock ha raccontato di aver provato a reagire ignorando le attenzioni o puntando sull’umorismo. Alla fine però purtroppo la strategia adottata non portò a nulla, e per questo motivo decise di licenziarsi.

La donna però non l’ha voluto fare nomi, non rivelando quindi nemmeno quale fosse il film in questione in cui aveva lavorato. Sandra ha però specificato di aver capito soltanto dopo anni che sarebbe stato davvero molto importante denunciare l’accaduto.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Matthew McConaughey, vittima di abusi: un terribile ricordo del passato

L’incubo dell’attrice, vittima di uno stalker

Un altro episodio davvero terribile appartiene al passato della Bullock, e riguarda un vero e proprio incubo che ha dovuto attraversare. La Bullock infatti è stata vittima di uno stalker che nel 2015 addirittura si era introdotto all’interno dell’abitazione della donna mentre lei si trovava in casa. La donna era riuscita però a chiamare il 911, nascondendosi all’interno un armadio. Fortunatamente la polizia riuscì ad intervenire tempestivamente e trovò anche un diario all’interno del quale l’uomo aveva scritto nel dettaglio l’aggressione. Fu così che l’uomo, Joshua James Corbett a cui fu diagnosticata una schizofrenia, venne condannato dal giudice a 5 anni di libertà vigilata.

Nel 2018 però Corbett avrebbe dovuto presentarsi in tribunale durante un’udienza ma non lo fece. I poliziotti decisero quindi di recarsi nella sua abitazione dove lui si era barricato, facendo anche minacce di morte. Seguirono ben 5 ore di trattative che terminarono con il ritrovamento del cadavere dell’uomo, probabilmente ferito mortalmente da solo.

Il patrimonio di Sandra Bullock

Una curiosità sulla Bullock riguarda il suo patrimonio. La donna infatti è stata spesso citata come una delle attrici più pagate al mondo. La rivista Forbes ad esempio l’ha incoronata come tale nel 2010, avendo ricevuto un guadagno di oltre 56 milioni di dollari. Anche nel 2014 la donna incassò cifre altissime, raggiungendo 51 milioni. Cifre davvero incredibili per un’attrice, anche considerando che gli stipendi delle donne sono inferiori a quelli maschili. La Bullock inoltre è entrata a far parte del Guinnes dei primati come l’attrice più pagata nel 2010, nel 2011 e nel 2013.