Home Personaggi Aleida Guevara chi è? “Mio padre oggi lotterebbe per l’ambiente”

Aleida Guevara chi è? “Mio padre oggi lotterebbe per l’ambiente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:06

Aleida Guevara sarà ospite questo pomeriggio di Oggi è un altro giorno con Giovanni Caccamo: conosciamola meglio.

Aleida Guevara
screenshoot tv

Questo pomeriggio torna in onda Serena Bortone con una nuova puntata di Oggi è un altro giorno come sempre in diretta su Rai Uno.

Tra i suoi ospiti in studio anche Giovanni Caccamo, il famoso cantautore siciliano e la figlia di Ernesto Guevara, i due sono infatti accomunati dalla perdita del padre.

Del padre, proprio lei in una recente intervista per la Stampa ha ammesso: se mio padre fosse vivo oggi lotterebbe per l’ambiente. Ma cerchiamo di conoscerla meglio.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>> Oggi è un altro giorno, è nato un amore dietro le quinte?

Aleida Guevara chi è? Conoscete il nome di sua madre

Aleida Guevara è la primogenita dei quattro figli di Ernesto Che Guevara e questo pomeriggio sarà ospite della nuova puntata di Oggi è un altro giorno.

La donna è nata dal matrimonio dell’argentino con la sua seconda moglie Aleida March rivoluzionaria cubana che ha fatto parte dell’esercito d Fidel Castro.

Per quanto riguarda lei è un medico presso l’Ospedale Soler Children di William all’Avana e nella sua carriera ha anche lavorato come medico in Angola, Ecuador e Nicaragua: “sono riuscita a salvare la vita di molti bambini, ma a volte non ci sono riuscita. Il dolore e il rimpianto restano con te per sempre” ha raccontato di quelle esperienze.

Ad ogni modo, il rapporto con il padre non è mai stato molto facile, lei stessa in passato ha ammesso come la sua presenza le sia sempre mancata visto che non ci stava mai per il suo lavoro: “mia madre mi ha insegnato ad amarlo”.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>> Oggi è un altro giorno, colpaccio per Serena Bortone

Oggi pomeriggio presenterà insieme a Giovanni Caccamo il nuovo singolo dal titolo Canta a cui lei ha preso parte, ispirato a Lettera ai figli, il testamento emotivo scritto proprio dal Che per i suoi figli. Con le sue parole rimaste per sempre impresse sulla carta il rivoluzionario si scusa della sua assenza. Per l’occasione sarà proprio lei stessa che leggerà la lettera.