Home Personaggi Demet Özdemir, un passato difficile: l’adolescenza strappata

Demet Özdemir, un passato difficile: l’adolescenza strappata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55

Demet Özdemir è una delle protagoniste di DayDreamer. In passato l’attrice ha dovuto affrontare un periodo davvero difficile

Demet Ozdemir
Fonte foto: Instagram

Demet Ozdemir è una delle indiscusse protagoniste dell’amata soap opera turca DayDreamer che ha avuto molto successo su Canale 5. Inoltre, la splendida attrice in passato è stata al centro del gossip in relazione al suo rapporto con il tenebroso Can Yaman. I due sul set erano piuttosto affiatati.

Oggi sarà ospite di Silvia Toffanin nel salotto di Verissimo. Sapevate del suo passato molto difficile? L’attrice si era raccontata in un’intervista rilasciata per il settimanale ufficiale della soap, svelando alcuni dettagli sulla sua adolescenza del tutto inaspettati. Un passato che non le ha consentito di vivere in libertà. Tuttavia, la recitazione le ha insegnato molte cose. Vediamo insieme le sue parole.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Daydreamer, Mediaset in enorme difficoltà: “Non è stato facile”

Demet Özdemir, il passato difficile: l’adolescenza non vissuta

Lei è una delle protagoniste più amate di DayDreamer, interpretando Sanem Aydin, ovvero la scrittrice che ha saputo rubare il cuore all’affascinante Can Divit. L’attrice, insieme a Can Yaman – oggi al centro del gossip per la relazione con Diletta Leotta – si è raccontata al settimanale di DayDreamer, svelando il suo passato difficile.

La bellissima attrice e ballerina turca è cresciuta a Izimir. Un’infanzia trascorsa in libertà fino ad un certo punto, quando crescendo, la sua adolescenza è stata strappata, in qualche modo. Infatti, Demet ha dovuto assumersi delle nuove responsabilità e incominciare a lavorare, quando tutti gli altri potevano godersi la loro età.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Diletta Leotta dimentica Can Yaman: c’è già un altro uomo famosissimo nella sua vita

Ha raccontato di aver incominciato a lavorare quando aveva 15-16 anni. Infatti non ha potuto godersi e vivere l’adolescenza come hanno fatto tutti i suoi coetanei. Loro si divertivano, andavano al cinema e lei invece a lavorare. Recitare l’ha aiutata a capire quando sia una persona paziente e ad essere decisamente più aperta nei confronti degli altri, oltre che ad esprimere le sue emozioni in un modo più efficace.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Demet Özdemir (@demetozdemir)