Home Storie “Le restituiamo il canone Rai”: la clamorosa truffa

“Le restituiamo il canone Rai”: la clamorosa truffa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24

La truffa della finta restituzione del canone Rai: raggirate migliaia di persone in poco tempo. Ecco come facevano e come proteggersi.

rai canone
rai

Sono purtroppo ancora parecchie le truffe ai danni degli anziani da parte di persone che, entrando nelle loro case, creano dei veri e propri raggiri. 

Una di quelle più famose risale a qualche tempo fa in cui a Terre Del Reno in provincia di Ferrara un uomo ed una donna entravano nelle case di alcuni anziani dicendo loro che avrebbero restituito il canone Rai.

La visita era preceduta sempre da una telefonata all’anziano di turno che di fatto ne preannunciava l’arrivo: i  due, spacciandosi per due operatori della Rai, avrebbero dovuto, secondo Il Resto Del Carlino, restituire di persona il canone Rai che era stato regolarmente pagato l’anno precedente.

Purtroppo alcune persone sono cascate in questo raggiro ma un uomo, invece, ha subito avvertito le forze dell’ordine che sono intervenute prontamente per fermare i malviventi i quali, tuttavia, si sono dati subito  alla fuga.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Carlo Conti quanto guadagna? Cifre da urlo per il conduttore

Truffa canone Rai: “Glielo restituiamo” Ma non è così

I due poi verranno fermati ma stando al racconto dell’anziano signore, i  due malviventi poco dopo la telefonata che aveva ricevuto si sarebbero  recati presso la sua abitazione, ma lui, capendo il sistema, non aveva aperto per poi allertare le forze dell’ordine.

Le ricerche dei due, nel frattempo dileguati, sono proseguite per qualche minuto fino a che sono stati raggiunti. Il consiglio, dunque, che possiamo dare alle persone anziane è quello di non aprire mai a sconosciuti, soprattutto se promettono di non far pagare o restituire il canone Rai: è sicuramente una truffa.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> “Che vergogna” La Rai sotto attacco per un fuorionda

Il canone, come tutte le altre tasse, soprattutto quando è in bolletta, è un obbligo che nessuno può restituire, come del resto è normale che sia.

Il suggerimento, qualora si percepisse qualcosa di strano, è quello di avvertire prontamente le forze dell’ordine che interverranno nel minor tempo possibile, nella speranza di poter fermare queste truffe ai danni dei più deboli.