Home Serie TV Testimonial speciale per la serie italiana di Netflix

Testimonial speciale per la serie italiana di Netflix

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

Un video promozionale di un serie tv italiana è apparso sugli account ufficiali Netflix in cui è apparso un testimonial speciale. 

netflix zero
Zero (Netflix)

Tantissimi sono i volti noti che si prestano a sponsorizzare film o serie televisive. Anche questa volta uno sportivo italiano ha deciso di prestare il suo volto alla nuova produzione Netflix. Infatti in un video pubblicato sui social della piattaforma streaming possiamo notare la sua presenza.

Il testimonial speciale per Netflix

A rendersi partecipe dalla promozione della nuova serie tv targata Netflix è Andrew Howe, testimonial del nuovo spettacolo italiano Zero. L’atleta infatti compare nello spot pubblicitario della serie tv disponibile nel catalogo della piattaforma dal 21 aprile.

Insieme ad Howe, sono presenti altri sportivi, ma anche altre figure professionali come modelli, ballerini, artisti. Mentre il cantautore e vincitore di Sanremo Mahmood firma la canzone del trailer. Il cantante, inoltre, è stato anche il music supervisor dell’intero progetto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Netflix Italia (@netflixit)

Infatti, nella colonna sonora di Zero sono presenti brani di artisti dello scenario musicale italiano contemporaneo, spaziando tra rap, urban, trap e R&B. Infatti troviamo The Supreme, Emis Killa, Bloody Vinyl, Slait, Coez, Madame e molti altri artisti nostrani.

PER APPROFNDIRE LEGGI ANCHE >>> Boom Netflix: da maggio disponibile il film italiano che ha fatto il giro del mondo

“L’ambiente sociale e comunitario raccontato da Antonio Dikele Distefano nel suo romanzo è stato la principale fonte di ispirazione per il contesto della serie, da cui Menotti ha creato gli elementi narrativi necessari per costruire una storia. La stanza degli scrittori ha avuto un lungo e duro lavoro, la lotta principale è stata quella di raccontare una storia senza fare alcuna “dichiarazione esplicita”, sapendo che, se avessimo creato personaggi forti, allora “il messaggio” sarebbe inevitabilmente arrivato al pubblico. È la storia di un ragazzo capace di gestire la sua visibilità/invisibilità grazie ai rapporti che sviluppa con i suoi nuovi amici”, ha detto il produttore.

Tutto sulla serie tv Zero: cast, trama, trailer

zero netflix
Zero (Netflix)

Dopo le tre stagioni di Baby, Fabula Pictures continua il suo lavoro con Netflix producendo la serie tv originale italiana Zero. La storia si sviluppa attraverso 8 episodi ed è nata da un’idea di Antonio Dikele Distefano che firma la sceneggiatura e su cui è tratto il romanzo scritto dallo stesso.

Zero è diretta da Paola Randi, Ivan Silvestrini, Margherita Ferri e Mohamed Hossameldin. Inoltre il lavoro è creato da Menotti, mentre Stefano Voltaggio, Massimo Vavassori, Lisandro Monaco e Carolina Cavalli firmano la sceneggiatura insieme a Disetefano. E’ disponibile in tutti i paesi a partire da mercoledì 21 aprile.

La città di Milano segue le vicende della storia di Zero che racconta le vicissitudini di un timido ragazzo con uno straordinario superpotere: diventare invisibile. Lui è una sorta di eroe moderno che impara a conoscere e riconoscere i suoi superpoteri quando il quartiere della periferia milanese, il Barrio, si trova in pericolo. Calandosi nei panni di eroe, Zero inizierà la sua avventura, in cui si troverà a conoscere persone che faranno parte della sua vita e che considera amici.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Netflix annuncia il musical su un membro della Royal Family

Il cast è composto principalmente giovani talenti italiani, di prima e seconda generazione che nel panorama cinematografico italiano si sono visti poco o per niente. Infatti troviamo Giuseppe Dave
Seke (Zero/Omar), Haroun Fall (Sharif), Beatrice Grannò (Anna), Richard Dylan Magon (Momo), Daniela Scattolin (Sara), Madior Fall (Inno), Virginia Diop (Awa), Alex Van Damme (Thierno), Frank Crudele (Sandokan), Giordano de Plano (Ricci), Ashai Lombardo Arop (Marieme), Roberta Mattei (La Vergine), Miguel Gobbo Diaz (Rico) e Livio Kone (Honey).