Home Cinema Pulp Fiction, il film con cui Tarantino ha inventato un genere

Pulp Fiction, il film con cui Tarantino ha inventato un genere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:03
CONDIVIDI

Pulp Fiction è un film con cui Quentin Tarantino ha di fatto inventato un genere. Si tratta di una pellicola girata con grande intensità e un ritmo spaventoso.

Pulp Fiction
Pulp Fiction

La pellicola andrà in onda stasera dalle 21.30 su Tv8. Scritto e diretto dal regista de Le Iene vede nel cast attori straordinari come John Travolta, Samuel L.Jackson, Uma Thurman, Bruce Willis, Tim Roth e Maria de Medeiros. Nonostante la sua imponente durata di 154 minuti il film è girato in maniera rapida e la sua visione è di forte impatto grazie alla possibilità di seguirlo con grande attenzione senza peso. Si aggiudicò nel 1994 la Palma d’oro al Festival di Cannes. Roger Avary col film vinse il premio per migliore sceneggiatura originale agli Oscar dove era presente con ben sette candidature.

LEGGI ANCHE >>> Tutto quello che non sapete su Pulp Fiction

Pulp Fiction, come ha cambiato la storia

Pulp Fiction
Pulp Fiction

Di fatto Pulp Fiction rappresenta una cesura nella storia del cinema, grazie all’intervento di Quentin Tarantino in grado di fare un cambio di passo. Il melting pop di culture e di tematiche riesce a ricucire sui personaggi cose viste in altri film con una forte influenza di un certo cinema italiano degli anni ottanta. A guardarlo oggi sembra un film al passo con i tempi, all’uscita nel 1994 fu però in grado di scuotere le anime e di regalare una vera e propria iniezione di adrenalina come a uno dei personaggi dello stesso film.

LEGGI ANCHE >>> Il Pulp Fiction russo

Girato con grande personalità è un film diviso in atti che racconta una storia un po’ come si fa all’interno degli spettacoli teatrali. L’opera ha un ritmo incessante e anche se dura molto non diventa pesante, anzi regala al pubblico degli spunti veramente molto accattivanti e interessanti. Il consiglio è di guardarlo per rimediare a una grave lacuna se non lo si è mai guardato. Attenzione però ai bambini che devono rimanerne lontani.