Home News Ylenia Carrisi, retroscena agghiacciante sulla sua morte: Albano senza parole

Ylenia Carrisi, retroscena agghiacciante sulla sua morte: Albano senza parole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:20

Emergono nuovi retroscena, tutti ancora da confermare, sulla morte di Ylenia Carrisi: Albano è senza parole. Ecco le presunte novità.

ylenia carrisi

La settimana scorsa è stato l’anniversario della misteriosa scomparsa di Ylenia Carrisi, la dolce figlia di Albano e Romina Power: da quel 31 dicembre del 1993 sono trascorsi ormai ventisette anni e da allora della ragazza (all’epoca 24enne) non si sarebbero più avute notizie.

Recentemente, il noto cantante pugliese e padre della giovane ha rilasciato un’intervista al settimanale Nuovo, dove ha dichiarato che proprio il giorno della sparizione della sua primogenita avrebbe ricevuto degli strani segnali premonitori, che gli avrebbero preannunciato l’arrivo del terribile accadimento che avrebbe per sempre sconvolto la sua famiglia.

L’ex marito di Romina Power ha raccontato questi strani segnali che, secondo lui, sarebbero stati premonitori e li ha descritti con precisione, aggiungendo di ricordare molto bene quel giorno.

Si tratta di informazioni nuovissime, di fenomeni che riterrebbe degni di nota, ma occorre sempre precisare che non c’è niente di assolutamente certo in quello che ha raccontato e che sono fatti che restano nella sfera della superstizione.

LEGGI ANCHE >>> Ylenia Carrisi, notizia bomba dal web: “Ecco dove si trova”

Ylenia Carrisi, nuove ombre sulla sua morte

Albano Ylenia Carrisi
Ylenia Carrisi

La tanto tragica quanto misteriosa sparizione di Ylenia Carrisi sarebbe stata profetizzata, secondo il padre da questi accadimenti. Si tratterebbe di due avvenimenti che l’artista avrebbe ritenuto funesti: il primo riguarda l’apparizione di alcuni gatti neri all’interno del giardino della sua casa e il secondo il misterioso incendio che distrusse il suo presepe.

I due animali rappresenterebbero un segnale negativo quanto insolito: non sarebbero mai apparsi prima all’interno del giardino dell’abitazione, mentre la distruzione del simbolo natalizio avrebbe colpito fortemente l’uomo in quanto è una persona molto religiosa e non avrebbe potuto interpretarlo in nessun altro modo se non una premonizione negativa.

Per quanto non ci possa essere nulla di scientifico in tutto ciò, a distanza di tanti anni Albano non ha mai dimenticato questi segnali che, secondo lui, lo avrebbero avvertito in anticipo della tragedia.

LEGGI ANCHE >>> Serena Bortone, sfogo in diretta contro il suo staff: il video, è furibonda