Home Musica Emma Marrone in lutto: “Hai lasciato un vuoto enorme”

Emma Marrone in lutto: “Hai lasciato un vuoto enorme”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:57
CONDIVIDI

Emma Marrone è in lutto: il suo ultimo saluto ad un amico davvero molto speciale, ha lasciato un vuoto immenso nella sua vita.

emma marrone lacrime
Emma Marrone in lacrime

Emma Marrone sta vivendo momenti davvero molto difficili: è infatti venuta a sapere che purtroppo il suo amato cane Gaetano, quello che vive con i suoi genitori e con cui di fatto è cresciuta, è venuto a mancare poche ore fa.

Un vero e proprio dramma per la cantante che era davvero molto affezionata a lui: l’ha lasciata per sempre. Per ricordarlo, in quello che sarà un Natale ancora più triste di quello che già sarà, la cantante ha pubblicato alcune foto su Instagram mentre era in sua compagnia, oltre ovviamente ad una frase, un pensiero davvero commovente e strappalacrime. L’ultimo saluto ad un grande amico che le è stato sempre vicino.

LEGGI ANCHE -> Emma Marrone, nuovo look per la cantante: la prima foto, è bellissima

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Emma Marrone (@real_brown)

LEGGI ANCHE -> Anticipazioni Una Vita, dei malintesi porteranno grossi problemi

Emma Marrone in lutto: è morto Gaetano, il suo cane

Emma Marrone fidanzato
Emma Marrone

Emma Marrone ha detto addio per sempre a Gaetano, il suo amato cane che le è stato vicino in tantissimi momenti davvero importanti: il suo amato amico a quattro zampe ha lasciato un vuoto immenso nella sua vita, come dimostra in tutto il suo dolore in quello che è un post davvero molto commovente e che è subito diventato virale.

LEGGI ANCHE -> Marco Ferrero ex fidanzato Tommaso Zorzi: le accuse sono gravissime

I suoi fan si sono stretti attorno al suo dolore, davvero molto forte soprattutto per chi, come lei, ha sempre amato gli animali. Non può, infatti, pensare di vivere senza. Insomma, ancora una volta la cantante dimostra di avere una sensibilità molto sviluppata per queste tematiche. Ed allora buon viaggio, Gaetano.