Home Personaggi John McEnroe, chi è? Il tennista tutto genio e sregolatezza

John McEnroe, chi è? Il tennista tutto genio e sregolatezza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:20
CONDIVIDI

John McEnroe è stato uno dei più grandi tennisti della storia. Ecco tutto quello che c’è da sapere su di lui, a partire dalla sua rivalità con Borg

McEnroe

Genio e sregolatezza. Genialità applicata allo sport. Possono essere questi due perfetti modi per descrivere John McEnroe, uno dei più grandi tennisti della storia. Nato a Wiesbaden il 16 febbraio 1959, sceglie il tennis per via del suo fisico esile e della sua agilità. A fare la differenza poi è il suo talento, visto che a 18 anni è già protagonista nel torneo di Wimbledon, dove arriva in semifinale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> John McEnroe, L’impero della perfezione: in sala la storia del tennista

John McEnroe, dal duello con Borg agli anni 2000

Gli anni ’80 sono quelli della sua consacrazione. Una consacrazione legata alla sua rivalità con Borg, da cui è nato persino un film. I due si sono affrontati in finale nel 1980 in quel di Wimbledon. Lo statunitense esce sconfitto, ma si rifa con gli interessi l’anno successivo. Diventa un personaggio anche per le sue sfuriate contro gli arbitri e per i suoi atteggiamenti sempre un po’ sopra le righe. McEnroe infatti per due volte si arrampica sul seggiolone dell’arbitro, con il solo scopo di offenderlo. Oltre a questo intemperanze c’è però un indiscutibile talento, dimostrato dall’essere numero 1 in maniera ininterrotta dal 1981 al 1984.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Suburra, trailer e trama del film con Pierfrancesco Favino su Rai Movie

Il buon John è grande protagonista anche in Coppa Davis, che vince in ben cinque occasioni. Il suo ritiro arriva nel 1992, ma il tennista sa ancora  far parlare di sé. Nel gennaio 2004 torna infatti sulle prime pagine di tutti i quotidiani mondiali a causa della sua confessione di aver assunto per almeno sei anni, a sua insaputa, steroidi. Riprende a giocare a 47 anni e vince il torneo di doppio Sap Open a San Josè in coppia con Jonas Björkman. Ed è così che entra ancor di più nella storia ad aver vinto un torneo ATP in quattro decenni differenti.