Home Cinema Arnold Schwarzenegger, il tragico intervento al cuore

Arnold Schwarzenegger, il tragico intervento al cuore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:07
CONDIVIDI

In passato, il noto attore Arnold Schwarzenegger ha lanciato un messaggio che ha fatto commuovere tutti i suoi fan, Ecco cos’è successo.

Arnold Schwarzenegger

Arnold Schwarzenegger è senza alcun dubbio uno degli attori più noti del cinema internazionale e anche più amati dal grande pubblico. In passato però l’ex culturista ha tenuto in ansia tutti i suoi fan per dei gravi problemi di salute al cuore che l’hanno portato in sala operatoria. Una volta guarito però il suo messaggio è rimasto nel cuore di tutti coloro che lo seguono da tempo con tantissimo affetto e stima.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> L’uomo invisibile, Leigh Whannell rivede un classico di H.G.Wells

Arnold Schwarzenegger, il suo celebre saluto ai fan

Arnold Schwarzenegger

“I’m back”, ossia “Sono tornato”. Questa è la frase con cui Arnold Schwarzenegger, che all’epoca dell’intervento aveva 70 anni, ha voluto salutare i suoi fan dopo che si è risvegliato dall’intervento a cui si è sottoposto per la sostituzione di una valvola cardiaca. Un’operazione molto delicata quella per l’attore. Tutti coloro che lo amano sono stati preoccupati per le sue sorti e le sue condizioni. L’intervento è stato infatti d’urgenza e a cuore aperto, ma il tutto è andato nel miglior modo possibile e l’imprenditore è potuto tornare a fare una vita pressoché normale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Arnold Schwarzenegger: “Ecco cosa fare per il Coronavirus”

Ed è proprio in questo periodo dominato dall’emergenza Coronavirus che l’uomo è tornato agli onori della cronaca. Il buon Arnold ha infatti donato un milione di dollari per l’acquisto di materiale sanitario. L’ex governatore della California ha pubblicato sul suo profilo Instagram lo screenshot di una pagina GoFundMe, la “Frontline Responders Fund”, proponendo ai suoi follower di partecipare all’iniziativa. “Non ho mai creduto nel sedermi sul divano e lamentarmi di quanto siano brutte le cose, ma ho sempre pensato che dovremmo fare tutti la nostra parte per migliorarle. Questo è un modo semplice per proteggere i nostri veri eroi d’azione, in prima linea negli ospedali, e sono orgoglioso di farne parte“, queste le parole del protagonista di ‘Terminator’.