Home Cinema Volevo nascondermi, trama e trailer del film con Elio Germano

Volevo nascondermi, trama e trailer del film con Elio Germano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:54
CONDIVIDI

Volevo nascondermi è uno dei film più attesi e discussi del momento, narra la vita dell’artista Antonio Ligabue sapientemente interpretato da Elio Germano.

Volevo nascondermi
Volevo nascondermi (Fonte: Youtube)

In uscita nelle sale cinematografiche domani giorno 4 marzo 2020 il film Volevo nascondermi, diretto dal regista Giorgio Diritti, che tratta la vita del pittore e scultore Antonio Ligabue.

Questo film è interpretato con maestria da Elio Germano, che per la sua straordinaria prova attoriale ha anche vinto il prestigioso premio come Miglior attore alla 70esima edizione della Berlinale.

LEGGI ANCHE —> Wolverine – L’immortale, trailer e trama del film con Hugh Jackman su Canale 9

Per il film infatti Elio Germano ha dovuto calarsi letteralmente nei panni di Ligabue, assumendo le postura, mimica e linguaggio, riuscendo a colpire per l’intensa e impressionante trasformazione che ha saputo fare.

Interpretare il ruolo di Antonio Ligabue non sarà stata sicuramente un’esperienza facile per Germano, poiché il pittore era conosciuto anche per aver avuto vari problemi fisici come il rachitismo e il gozzo, che lo segnarono nella crescita.

Inoltre Ligabue ha anche avuto a che fare con disturbi mentali che lo portarono successivamente nel corso della sua vita a dover passare del tempo in ospedali psichiatrici.

Volevo nascondermi, la trama del film

Volevo nascondermi
Volevo nascondermi (Fonte: Youtube)

Come già detto questa pellicola racconta la vita dell’artista Antonio Ligabue, che fin dalla sua infanzia riesce a trovare come unico sfogo l’amore per la pittura.

Il suo nomignolo è Toni ed ha vissuto i periodi della sua infanzia e adolescenza particolarmente difficili.

Il ragazzo è figlio di una donna italiana che è emigrata in Svizzera, e dopo la sua morte Toni viene adottato da una coppia di svizzeri con cui instaura un rapporto di amore e odio.

Proprio a causa di una aggressione alla madre adottiva, il giovane viene mandato in Italia dove vive in povertà lungo le rive del Po, non avendo fissa dimora e svolgendo di tanto in tanto lavoretti occasionali.

LEGGI ANCHE —> Cinquanta sfumature di nero, trailer e trama del film con Dakota Johnson su Canale 5

La sua unica e vera certezza rimane dunque la pittura, valvola di sfogo e vero grande amore.

Toni verrà poi incoraggiato a seguire la sua passione dallo scultore Renato Marino Mazzacurati, che lo aiuterà a diventare un grande artista conosciuto e apprezzato da tutti.

Volevo nascondermi, il trailer