Home Televisione Flavio Insinna nei guai per L’Eredità: le accuse dei telespettatori

Flavio Insinna nei guai per L’Eredità: le accuse dei telespettatori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:51
CONDIVIDI

Flavio Insinna, dopo le polemiche dei giorni scorsi, finisce nuovamente sotto accusa per il suo programma L’Eredità. Ecco cos’hanno notato i telespettatori.

Flavio Insinna
Flavio Insinna (Facebook)

Flavio Insinna non può stare un attimo tranquillo perché ormai è nell’occhio del ciclone con il suo programma L’Eredità. Dopo l’arrivo della concorrente Benedetta, che ha all’attivo due vittorie, compresa quella di ieri sera in cui è riuscita a portare a casa un montepremi piuttosto modesto, di poco più di 5 mila euro, il programma di Rai 1 ha ottenuto un nuovo record stagionale. La campionessa infatti pare essere entrata nelle simpatie dei telespettatori che da quando c’è lei trovano più interessante il programma.

POTREBBE INTERESSARTI: AMADEUS, RETROSCENA A SANREMO 2020: ECCO COSA FACEVA PRIMA DI ENTRARE

La ragazza ha fatto appassionare il pubblico perché in più occasioni è andata molto vicina al montepremi oppure ha indovinato la parola subito dopo lo scadere del tempo, senza dunque riuscire a portare a casa la vittoria.

Grazie a lei il programma è rinvigorito e Flavio Insinna può dunque vantare un nuovo record stagionale.

Tutto a posto sembrerebbe, in realtà non è proprio così secondo alcuni utenti del web che non vedono di buon occhio la sua conduzione al posto dei conduttori precedenti.

Flavio Insinna: i guai con L’Eredità e le accuse dei telespettatori

Flavio Insinna, chiusura anticipata L'Eredità
Flavio Insinna (Getty Images)

Se infatti il presentatore è riuscito a mettere d’accordo tutta la produzione nel momento in cui gli è stata affidata la conduzione del programma dopo la prematura e tragica scomparsa del suo predecessore Fabrizio Frizzi, il popolo del web non è così unanime, e i leggono commenti di chi si lamenta del tono di voce troppo forte di Insinna, così come che molto candidamente ammette di non riuscire ad apprezzarlo quanto i due conduttori precedenti.

“Qualcuno mi può dire perché il conduttore urla sempre?”, oppure
“Non riesco ancora ad apprezzarlo dopo i due grandi conduttori precedenti”…

POTREBBE INTERESSARTI: ALESSANDRO CECCHI PAONE, FIGURACCIA FUORI ONDA: L’OPINIONISTA È UNA FURIA

Ora però l’attenzione si sposta su altro, ovvero sulla difficoltà delle domande, che a detta di qualche utente, non sarebbe della stessa entità per i vari concorrenti: un utente in particolare, si sarebbe sfogato sul web chiedendosi come mai le domande mettono in difficoltà alcuni concorrenti per privilegiarne altri. Secondo il magazine KontroKultura infatti, l’utente in questione avrebbe chiesto: “Come mai le domande sui calci di rigore per un concorrente sono facilissime e per l’altro veramente difficili? Non siete giusti. La difficoltà deve essere equa”.