Home Personaggi Nadia Toffa e quel silenzio irreale in ospedale: il post di Sabrina...

Nadia Toffa e quel silenzio irreale in ospedale: il post di Sabrina Paravicini

Come Nadia Toffa, anche Sabrina Paravicini, ex attrice di Un medico in famiglia, ha dovuto affrontare un tumore. Ha voluto dedicare alla conduttrice un ricordo, raccontando come ha vissuto in ospedale la notizia della sua morte.

sabrina paravicini

Domani si terranno i funerali di Nadia Toffa, morta martedì nella clinica di Brescia dove era ricoverata da circa un mese; le sue condizioni di salute si erano progressivamente aggravate e alla fine il cancro contro cui combatteva coraggiosamente da anni ha avuto la meglio.Non si placano, intanto, i messaggi di dolore e cordoglio e i pensieri commossi che amici, colleghi e parenti le stanno rivolgendo in questi giorni.

Sabrina Paravicini ricorda Nadia Toffa

Quando è stata divulgata la notizia della morte della conduttrice de Le Iene, Sabrina Paravicini era in ospedale per una terapia, il farmaco biologico di mantenimento che serve, dopo i cicli di chemioterapia, per prevenire un’eventuale recidiva. Nel suo lungo e commovente post racconta di un silenzio irreale, nella sala d’attesa. Racconta del dolore, di una signora anziana accanto a lei, nel pronunciare la parola “morta”, riferita a Nadia.

Morta oggi per noi è una parola troppo dolorosa e il dolore ce lo portiamo dentro e fuori da troppi mesi”, spiega.

“Le prendo la mano e le dico: Ogni persona ha una storia diversa, ogni persona ha un futuro diverso, non abbia paura, stia tranquilla. Lei guarda di lato dove ci sono la figlia e la nipote. Vengono sempre ad accompagnarla, non la lasciano mai sola. Lo so bene, non abbiamo paura per noi, il nostro pensiero di cura e di preoccupazione è per le persone che amiamo e che ci amano. Ci riguardiamo negli occhi. Ci siamo intese. Silenziosamente. Mi fa un sorriso mentre la figlia e la nipote la portano a fare chemioterapia”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Niente per noi sarà più come prima, ciao Nadia

Un post condiviso da Le Iene (@redazioneiene) in data: