Home Televisione Paolo Del Debbio, la furiosa litigata in diretta con Cecchi Paone

Paolo Del Debbio, la furiosa litigata in diretta con Cecchi Paone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:51
CONDIVIDI

Paolo Del Debbio e Alessandro Cecchi Paone hanno litigato pesantemente in seguito a una dichiarazione di quest’ultimo su Daniela Santanchè.

paolo del debbio litiga con alessandro cecchi paone

Le litigate all’interno della trasmissione Dritto e rovescio condotta da Paolo Del Debbio non sono una rarità, spesso le opinioni diverse hanno generato accesi confronti tra gli studiosi, i politici, i giornalisti ospiti di volta in volta presenti in studio. L’ultimo episodio, ha visto coinvolto il conduttore e Stefania Nobile.

Ma il momento più critico è stato un altro: il diverbio nato tra Del Debbio e Alessandro Cecchi Paone, dopo che quest’ultimo aveva apertamente accusato Daniela Santanchè di essere una fascista.

Dal parlare di Europa alle accuse di fascismo il passo è stato davvero breve.

Paolo Del Debbio VS Alessandro Cecchi Paone

La furiosa litigata è avvenuta lo scorso mese: nello studio di Dritto e rovescio erano presenti Daniela Santanchè e il collega esponente del Partito Comunista Marco Rizzo.

I due si erano espressi in maniera molto negativa sull’Unione Europea, dichiarandosi apertamente contrari. Questa posizione ha scatenato le ire di Alessandro Cecchi Paone: “L’Europa è nata per cancellare gli orrori dei fascisti e dei comunisti. Grazie all’Europa non ci sono più persone torturate e perseguitate ed è una grande e bellissima opzione di libertà e serenità”. E a questo punto il giornalista ha definito la Santanchè una fascista.

Paolo Del Debbio non poteva certo restare indifferente e ci è andato giù pesante con le parole. “È fuori di melone, non lo ascolti”,  aveva detto, definendo poi Cecchi Paone un pirla.

La situazione è degenerata e alla fine Paolo Del Debbio è stato costretto a scusarsi con il pubblico: “Mi scuso con il pubblico di questa scena. Non è di questa trasmissione, generalmente, fare cose di questo tipo, però non dipende da me”.