Home News “Venerdì 13”: la genesi della maschera di Jason Voorhees

“Venerdì 13”: la genesi della maschera di Jason Voorhees

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:35
CONDIVIDI

jason voorhees

Dopo avervi presentato 10 film tratti da incredibili storie vere, 10 film horror tratti da storie vere, i film tratti da fatti di cronaca, 9 restroscena sul film L’esorcista, 5 storie horror che hanno ispirato il cinema, 10 film maledetti, il dannato film Freaks, la maledizione di Dirty Dancing, 10 messaggi subliminali dell’universo Disney, l’occultismo nei cartoon Disney, la maledizione di Poltergeist, 13 fatti inquietanti sul filmL’esorcista, 10 pellicole tratte dalla vita di veri serial killer, 10 film drammatici tratti da storie vere, 10 film di rapimenti (alieni e non) tratti da storie vere, 9 film sulla droga tratti da storie vere, 10 film tratti da storie vere, alcune curiosità sui film horror più celebri, oggi diamo uno sguardo a Venerdì 13.

Dieci capitoli tra il 1980 e l’inizio del XXI secolo, oltre ad un reboot del 2009 e al cross over “Freddy vs Jason”.

Senza alcun dubbio, quella di Venerdì 13 rimane ancora oggi una delle saghe più prolifiche della celluloide horror, tanto che, ancora oggi, si parla di un altro probabile sequel e di una serie televisiva.

Ma da dove ha avuto origine la maschera da hockey che l’immortale trucida-adolescenti Jason Voorhees indossa a partire da Week-end di terrore di Steve Miner, terzo episodio della serie?

Sean S. Cunningham, regista del capostipite e coinvolto nella produzione di alcuni degli ultimi tasselli, rivela che all’epoca Miner aveva realizzato un paio di documentari sull’hockey, quindi, quando ha iniziato a sviluppare il film, ha semplicemente detto: “Proviamo questo”.