Home Cinema Alessandro Borghi: “È una bassezza eclatante”, la furia dell’attore

Alessandro Borghi: “È una bassezza eclatante”, la furia dell’attore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52

Alessandro Borghi non ci sta, proprio nelle scorse sui social l’attore ha mostrato la sua furia per quanto accaduto: le sue parole non lasciano spazio a nessun dubbio.

Torna ad essere protagonista del giorno l’attore romano che in passato ha vinto anche il David di Donatello e il motivo riguarda proprio una particolare accaduto nei giorni scorsi che ha a che fare con una lunga intervista che lui stesso ha rilasciato per il Corriere in occasione della presentazione della seconda stagione di Diavoli, la serie tv di Sky. Le parole che proprio sul suo canale Instagram lascia in dei brevi video non lascia spazio a nessun dubbio.

Alessandro Borghi
Ansa

È tutto di una bassezza eclatante e devo ringraziare il Corriere che non è la prima volta che su un titolo vuole costruire un pò di rumore” ha ammesso il giovane che si è detto e mostrato davvero molto contrariato da quanto successo.

Ma entriamo nel vivo della questione e cerchiamo di capire che cosa in particolare ha fatto cosi tanto storcere il naso al giovane che per lo stesso motivo e come lui stesso ha detto, è stato attaccato anche dai social.

Alessandro Borghi contro il Corriere: “Non ho mai detto una frase del genere”

Alessandro Borghi questa volta non ci sta e proprio con delle brevi storie di Instagram ci tiene a precisare qualcosa che dopo la sua intervista al Corriere gli ha decisamente fatto storcere il naso.

“Non ho mai detto una frase del genere” ha ammesso l’attore infuriato per la frase della nota testata giornalistica che come titolo della sua intervista ha scritto: “Da ragazzo tutti i miei amici erano drogati e io invece adesso lavoro con Patrick Dempsey”.  Uno sfogo lunghissimo quello del giovane che prima di diventare famoso faceva un lavoro decisamente pericoloso.

Dalla mia bocca non potrebbe mai uscire una cosa del genere e chi mi conosce sa perfettamente perchè, il rumore si doveva fare su una serie che è uscita, ovvero Diavoli e invece,  loro scelgono sempre la strada stupida disonesta e bassa” ha continuato sempre nelle sue storie Instagram per poi concludere: “Voglio anche evitare che molti di voi mi possano dire fai il film su Stefano Cucchi e poi dici queste cose”.

Insomma davvero delle parole al vetriolo quelle del romano che senza peli sulla lingua non ha nascosto la sua delusione per quanto aveva letto proprio sul Corriere . Detto questo non ci resta da capire se ci sarà una smentita da parte della nota testata giornalistica: staremo a vedere come evolverà la questione.