Home Personaggi Alessandro Borghi cosa faceva prima del successo? Un lavoro pericoloso

Alessandro Borghi cosa faceva prima del successo? Un lavoro pericoloso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:21

Alessandro Borghi che lavoro faceva prima di diventare famoso? Prima di fare l’attore svolgeva un’attività molto pericolosa, ecco quale.

alessandro borghi
Alessandro Borghi (Getty Images)

Alessandro Borghi che lavoro ha fatto prima del suo grande successo? L’attore ha sempre avuto il pallino del mondo del cinema, ma prima di diventare famoso svolgeva un ruolo molto particolare.

Si è appena conclusa l’esperienza dell’artista al Festival del Cinema di Venezia, dove è stato presentato il nuovo film del quale è protagonista, Mondocane, diretto da Alessandro Celli. Borghi si è presentato sul Red Carpet insieme alla fidanzata Irene Forti, sfoggiando un nuovo look e una mise originale ma raffinata.

Alessandro, infatti, si è fatto crescere la barba, che ricade, lunga e un po’ selvaggia, così come i suoi capelli, insolitamente lunghi e un po’ spettinati. A 34 anni, ormai, sembra aver raggiunto l’apice della sua carriera nella recitazione, ma cosa faceva Borghi prima di giungere all’agognato successo nel cinema?

Alessandro Borghi, che lavoro faceva prima del successo?

Alessandro è originario di Roma, dov’è nato il 19 settembre del 1986. Papà impiegato e mamma cuoca, fin da ragazzino ha sempre avuto il pallino del cinema e uno dei suoi miti è stato Leonardo Di Caprio. Di recente ha raccontato un evento traumatico della sua infanzia, che per molto tempo l’ha tormentato, ma che, per fortuna, per ora è solo un brutto ricordo.

Ormai è uno degli attori più noti della scena italiana, ma prima di dare prova del suo camaleontico talento nella recitazione l’uomo ha fatto un lavoro molto particolare. La sua passione per il cinema l’ha spinto sempre verso quella direzione e, fin da giovanissimo, Alessandro ha provato ad avvicinarsi a quel mondo.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Alessandro Borghi, un grande cambiamento per lui: ecco cosa gli sta succedendo

All’inizio ci è riuscito lavorando sui set di Cinecittà, a Roma, come stuntman, ovvero come controfigura degli attori nelle scene più pericolose. Borghi ha svolto questo ruolo tra il 2005 e il 2007, fino ad arrivare ad ottenere dei veri e proprio ruoli in pellicole, come Cinque, Roma criminale e Suburra.

Tuttavia il successo con il grande pubblico arriva verso il 2017 con il suo ruolo nella fortunata serie di Suburra, in cui interpreta Aureliano Adami. Arrivano poi molti altri titoli prestigiosi come Napoli Velata di Ferzan Ozpetek e Sulla mia Pelle, film dove ha è stato Stefano Cucchi e per il quale è stato insignito di vari premi al Festival del Cinema di Venezia.