Home Televisione Discriminazione a Cortesie per gli ospiti? La rivolta dei fan

Discriminazione a Cortesie per gli ospiti? La rivolta dei fan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:55

Cortesie per gli ospiti nel programma si fanno discriminazioni? La domanda dei fan fa pensare: ecco cosa serve per partecipare.

Cortesie per gli ospiti, il pubblico nota un particolare: il programma fa discriminazione nella scelta dei concorrenti? Ecco la risposta dei tre giudici.

cortesie per gli ospiti
Foto Instagram

Ormai sono in onda su Realtime le nuove puntate del programma che ha visto l’introduzione di alcune novità abbastanza evidenti. La prima e più importante è certamente l’introduzione di un nuovo giudice, Luca Calvani, che so occupa di dare un voto al design delle case in cui viene ospitato.

Diego Thomas, designer e architetto, ha preso la decisione di abbandonare il programma nonostante fosse molto amato dal pubblico. Il giovane ha spiegato che ha preso questa decisione senza alcun rancore, ma solo per dedicarsi interamente al suo lavoro nel mondo dell’architettura.

Luca, intanto, sembra essersi integrato perfettamente con Csasa della Zorza e Roberto Valbuzzi. I tre hanno deciso di rispondere ad alcune domande dei fan del programma in diretta su Instagram e alcune di queste hanno stupito i fan: per partecipare a Cortesie per gli ospiti bisogna rispondere a certi requisiti restrittivi?

Cortesie per gli ospiti, è tutto finto? Ecco chi cucina realmente

Cortesie per gli ospiti, come mai non ci sono più i regali ai giudici?

Tra le varie domande degli utenti social ce ne sono state alcune che hanno destato una certa curiosità. Qualcuno ha fatto notare che, le ultime puntate mandate in onda, sono tutte ambientate in case molto grandi e si chiede come mai i tre giudici non si facciano più ospitare in normali appartamenti.

I protagonisti di Cortesie per gli ospiti si difendono spiegando che le ultime puntate andare in onda sono state girate nel periodo in cui c’erano ancora molte restrizioni per il Covid. In quel caso le abitazioni dovevano essere abbastanza grandi per rispettare gli standard di sicurezza, così come i tavoli dove veniva servito il pasto lunghe almeno 7 metri per consentire il rispetto delle distanze.

Anche un’altra utente ha manifestato la sua voglia di provare a partecipare ma si è lamentata del fatto che, al momento, sembra che la redazione scelga solo delle “regge”. Csaba, Luca e Roberto rassicurano i fan mostrando che, durante la diretta, si trovano in un normale appartamento: “Bastano 60 mq di casa…una cucina e uno spazio giorno, tutto qui” spiega Csaba.

Cortesie per gli ospiti, come mai hanno cambiato il premio finale?

Molte le domande curiose degli utenti sul web; qualcuno si chiede anche come mai i padroni di casa non omaggino più i giudici con dei piccoli cadeau alla fine della cena. Roberto spiega che i regali non erano graditi da molti e quindi sono stati eliminati dal regolamento.