Home Televisione Masterchef, quanto sono “stellati” i giudici dello show?

Masterchef, quanto sono “stellati” i giudici dello show?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:03

Quante sono le stelle Michelin che i vari giudici del noto cooking show Masterchef hanno ottenuto nella loro carriera? Un importante riconoscimento.

MasterChef
MasterChef

Tra i vari riconoscimenti nel settore culinario sicuramente le stelle Michelin hanno un forte impatto e peso per gli chef.

Un traguardo che i più grandi nomi della cucina provano ad ottenere con tutte le forze nel corso della loro carriera.

Ma quanti sono in realtà le stelle Michelin che i giudici del programma MasterChef, volti molto noti e apprezzati dal pubblico, sono riusciti a conquistare nella loro vita? Scopriamone di più insieme.

Stelle Michelin, cosa sono e come funzionano

Prima di addentrarci a scoprire il numero delle stelle ottenute nella carriera dai vari giudici del cooking show MasterChef, è forse meglio sapere qualcosa in più su questo riconoscimento così importante per il settore culinario.

Per chi non lo sapesse infatti ogni anno fin dal lontano 1900 viene redatta una Guida Michelin che fu ideata proprio dai fratelli Michelin, che molti conosceranno soprattutto per l’omonima industria di pneumatici.

Questa altro non è che una vera e propria guida, una collezione di varie pubblicazioni annuali che sono rivolte soprattutto al settore del turismo e della gastronomia.

Diversi sono gli ispettori, che hanno per la maggior parte dei trascorsi nelle varie scuole alberghiere più importanti, che si occupano di giudicare locali e ristoranti in tutto il mondo.

Tale tipo di guida è diventata nel corso del tempo uno dei veri punti di riferimento più importanti per la valutazione di alberghi e ristoranti sia a livello nazionale che internazionale.

All’interno di questa guida ogni ristorante riceve una breve descrizione e soprattutto un simbolo, una stella che in realtà ha un aspetto che si avvicina di più ad un fiore a sei petali.

Se un ristorante riceve una stella vuol dire che quel particolare luogo ha una cucina di grande qualità e merita dunque una tappa per essere visitato.

Se invece un luogo riceve due stelle, si tratta di una cucina eccellente e che merita assolutamente una deviazione.

Chi riceve tre stelle invece viene valutato come una cucina unica che merita addirittura un viaggio per essere visitata.

Carlo Cracco, tutta la sua esperienza a Masterchef

Una carriera straordinaria quella del famoso chef Carlo Cracco. Quest’ultimo infatti è stato allievo di Gualtiero Marchesi, uno dei nomi più importanti della cucina italiana.

Fin dagli esordi nel settore culinario, Cracco si è sempre contraddistinto per un incredibile talento innato.

È stato dal 1993 al 1994 che durante il suo duro lavoro avvenuto all’interno dell’Enoteca Pinchiorri a Firenze, il locale riuscì ad ottenere addirittura tre stelle Michelin.

Marchesi lo volle successivamente anche all’apertura del suo ristorante l’Albereta dove lavorò per circa tre anni.

Fu dopo questo impiego che Cracco apri Le Clivie in provincia di Cuneo, un ristorante che ottenne solo dopo un anno una stella Michelin.

Ma i riconoscimenti non sono finiti qui e infatti qualche anno fa con l’apertura del suo ristorante Cracco a Milano, lo chef ha vinto addirittura due stelle Michelin, di cui una però è stata persa nel 2018.

Joe Bastianich, un imprenditore del food

Per chi non lo sapesse Joe Bastianich in realtà ha un ruolo un po’ diverso rispetto agli altri giudici del programma MasterChef, poiché non è uno chef ma bensì un imprenditore nel settore culinario.

Questa sua carriera la deve soprattutto alla famiglia, già impegnata in tale ambito, grazie alla quale ha dato vita a diverse attività.

Possiamo dire però che in effetti anche grazie al suo sapiente lavoro in particolare il famoso ristorante italiano Del Posto a New York è stato il primo a ricevere addirittura diverse stelle Michelin.

Bruno Barbieri, uno chef pluristellato a Masterchef

Una vita completamente dedita al suo lavoro quella di Bruno Barbieri, famoso chef e personaggio televisivo.

Un grande impegno infatti quello dell’uomo per realizzarsi in questo settore, che è stato totalmente ripagato poiché è decisamente uno tra gli chef con più stelle Michelin in assoluto.

È stato quando ha lavorato sotto la guida dello chef Igles Corelli, definito dalla Barbieri unico mentore, per il ristorante Il Trigabolo di Argenta, in Emilia-Romagna, ha acquisito due stelle Michelin.

Successivamente lavorando a La Grotta di Brisighella, tale ristorante ricevette una stella Michelin. Dal 96 al 2000 invece il locale La Locanda Solarola ha conquistato ben due stelle Michelin.

Nel 2007 Barbieri decide poi di aprire il Ristorante Arquade, in provincia di Verona, uno splendido luogo, con un edificio del ‘500 dove si può gustare un menù in cui ci sono piatti di grande livello.

Proprio grazie al suo lavoro e impegno questo ristorante ha ottenuto due stelle Michelin.

Antonino Cannavacciuolo, un grande lavoratore

Tra i vari giudici della trasmissione televisiva MasterChef, da diverso tempo vi è anche un’altra presenza importante e cioè quella di Antonino Cannavacciuolo.

Quest’ultimo fa infatti parte della trasmissione dal 2015, sostituendo di fatto Carlo Cracco come giudice.

Diversi i riconoscimenti anche ottenuti dall’uomo, grazie ad un instancabile lavoro e ricerca culinaria.

Nel 1999 inizia a gestire insieme alla moglie Villa Crespi, di cui diventa chef patron e con il suo impegno riceve la prima stella Michelin nel 2003 e una seconda nel 2006.

Successivamente ha ottenuto una stella nel 2018 con il suo Cafè & Bistrot a Novara e nello stesso anno un’altra per Bistrot Cannavacciuolo a Torino.

Antonia Klugmann, la sua permanenza a Masterchef

La Klugmann ha preso parte al programma MasterChef durante la settimana edizione andata in onda dal dicembre 2017, fino al marzo del 2018.

Anche la donna ha maturato nel corso della sua carriera una grande abilità nel settore culinario, ottenendo anch’essa dei premi e riconoscimenti davvero sorprendenti.

Tra questi ovviamente non sono mancati nemmeno le stelle Michelin, una nel 2014 a Venezia per il ristorante Venissa e una l’anno successivo per L’argine a Vencò.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Vuoi partecipare a Masterchef? Impossibile, almeno per il momento

Giorgio Locatelli, un premio importante

Ormai è diventato una presenza fissa del programma MasterChef da diversi anni Giorgio Locatelli, che partecipa in qualità di giudice dalla ottava stagione del cooking show.

Tra le curiosità più sorprendenti sulla carriera di Locatelli, sappiamo che di fatto è stato il primo all’estero ad essere premiato proprio con una stella Michelin, che non ha mai perso.

È stato grazie al suo Ristorante Zafferano che è riuscito a conquistare la sua prima stella nel lontano 1999.

Successivamente nel 2002 sempre a Londra decide di aprire Locanda Locatelli, insieme alla propria moglie Plaxy, ottenendo dopo solo un anno l’importante riconoscimento di una stella Michelin.