Home Cinema Fabio De Luigi: la passione a cui ha rinunciato per diventare attore

Fabio De Luigi: la passione a cui ha rinunciato per diventare attore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17

Fabio De Luigi è un attore e uno dei volti più conosciuti della comicità italiana. Prima di dedicarsi completamente al cinema ha detto addio a un grande ‘amore’…

Fabio De Luigi

Fabio De Luigi (Getty Images)Personaggio davvero molto amato dal pubblico è Fabio De Luigi, attore, imitatore e comico di grande fama. Una carriera che lo ha visto impegnato in vari ambiti, dove l’abbiamo potuto apprezzare sia in televisione con vari programmi, che in radio, in teatro e al cinema. Tra i suoi film più conosciuti da citare Tutti gli uomini del deficiente, Se fossi in te, Ex, Si accettano miracoli. Una carriera dunque davvero molto prolifica e che gli ha dato finora tantissime soddisfazioni. Prima di diventare famoso però De Luigi a quanto pare ha rinunciato ad una delle sue più grandi passioni. Conosciamo più da vicino dunque questo artista, con curiosità e notizie interessanti.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Fabio De Luigi, il racconto: “Ho paura di tutto”

Fabio De Luigi, origini e carriera

Fabio De Luigi è nato nel 1967 a Santarcangelo di Romagna. Per quanto riguarda l’impegno scolastico sappiamo che si è diplomato in un liceo artistico. Successivamente l’uomo ha svolto il proprio servizio militare nell’Aeronautica e soltanto dopo questa esperienza importante si è potuto iscrivere all’Accademia delle Belle Arti nella città di Bologna, ottenendo un diploma in pittura. Il campo artistico dunque da sempre è stato indubbiamente importante perde De Luigi. Contemporaneamente però innata è stata anche la sua grande comicità e il proprio debutto lo ha fatto partecipando ad un concorso intitolato la Zanzara d’oro, in cui si è classificato arrivando al quarto posto.

È però con la partecipazione a Zelig che indubbiamente riesce a farsi notare e apprezzare maggiormente. L’enorme successo invece arriva quando inizia a lavorare con la Gialappa’s band, nei vari programmi in cui presenta alcuni dei suoi personaggi che sono diventati iconici tra cui ad esempio o Olmo o Medioman. Nel cinema invece il suo debutto lo fa nel 1996, con il film diretto da Marco Ferrari dal titolo Nitrato d’argento. Come abbiamo già specificato, tantissimi sono state poi le opere a cui ha preso parte e che l’hanno visto impegnarsi seriamente in qualità di attore lavorando con registi come Neri Parenti, Gabriele Salvatores, Giovanni Veronesi e Cristina Comencini.

La vita privata di Fabio De Luigi: la storia con Jelena

Per quanto riguardano i dettagli della vita privata di Fabio De Luigi, sappiamo che l’attore tiene alla sua privacy e a non stare dunque sempre sotto le luci dei riflettori. Sappiamo però che da ormai diversi anni l’uomo è impegnato in una relazione molto importante con la sua compagna Jelena Ilic. I due si sono conosciuti quando lui aveva 31 anni e non si sono mai più lasciati. Insieme sono anche andati a convivere dal 1998 e inoltre hanno anche costruito una famiglia mettendo al mondo i loro due figli Dino e Lola. A quanto pare con la propria compagna De Luigi ha raccontato durante un’intervista di condividere davvero tutto, comprese tutte le scelte professionali.

Una rinuncia importante: il baseball

Forse non molti sapranno che prima di avviarsi in una promettente carriera di successo in ambito comico e attoriale, Fabio De Luigi portava avanti una grandissima passione. Pare infatti che De Luigi avesse un amore davvero folle per lo sport e in particolare per il baseball. L’uomo infatti è stato anche un giocatore professionista, e ha addirittura militato in una squadra giocando in serie A1. Inizialmente ha giocato nelle squadre della propria città natale e cioè Santarcangelo e poi nel ’94 ha iniziato a far parte del Rimini baseball giocando nel ruolo di esterno sinistro. Nella squadra a Rimini ha anche preso parte alle stagioni 1995 e 1997.

Già in quegli anni però iniziavano a farsi sempre più intensi gli impegni lavorativi esterni allo sport, e soprattutto quelli in Radio Rai. Nonostante tutto però nel 1997 accettò di giocare nonostante tutti gli altri impegni. Questa sua grande passione da giocatore di baseball però a quanto pare ad un certo punto la dovette mettere da parte, rinunciando ad essa per dedicarsi anima e corpo ad altri ambiti. Chiaramente l’amore per il baseball è però rimasto inalterato, ed è uno sport che segue sempre con amore.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Fabio De Luigi, la confessione: “Un anno molto difficile”

Fabio De Luigi, due lutti difficili

Purtroppo negli ultimi anni la vita di De Luigi è stata scossa da dei lutti importanti. Nel giro di pochi anni infatti se ne sono entrati entrambi i genitori. È stato nel maggio di quest’anno infatti che è venuto a mancare il padre Gianni all’età di 94 anni. Ben tre anni prima invece era morta anche la propria madre. Un dolore dunque davvero profondo, di cui aveva parlato anche in un’intervista spiegando però che durante l’età adulta purtroppo ci si aspetta che i propri genitori prima o poi vengano a mancare. A quanto pare De Luigi è stato sempre al fianco della madre durante la sua malattia e la cosa che l’ha aiutato a superare questo dolore è stato soprattutto parlarne.

Qual è il patrimonio di Fabio De Luigi?

Come spesso accade tanta curiosità ruota attorno alla situazione economica di molti artisti. Per quanto riguarda le news inerenti al patrimonio di Fabio De Luigi, sappiamo che nel corso della sua carriera è stato spesso campione di incassi. La sua partecipazione a Natale a New York ha portato ad un incasso di 23 milioni e mezzo di euro, numeri che si sono bissati anche per Natale a Rio e Natale in crociera. In film come Femmine contro maschi e Maschi contro femmine di Fausto Brizzi, i numeri sono arrivati invece a 15 milioni e 13 milioni.

Nel 2015 ha partecipato poi al film Si accettano miracoli dell’attore e regista Alessandro Siani, che è arrivato a incassare 15 milioni circa di euro. Si può dire dunque che gran parte dei film a cui ha preso parte l’attore sono stati molto fortunati. Ciò non ci dà la cifra esatta del patrimonio dell’attore, i cui dati non sono stati mai svelati, ma ci fa intuire che comunque l’uomo avrà accumulato nel corso della sua carriera ingenti somme.

Che ne pensa Iginio Massari della sua imitazione?

Indimenticabili i tempi in cui Fabio De Luigi ha imitato il personaggio del noto pasticcere Iginio Massari, specialmente andando in onda nella trasmissione con Virginia Raffaele dal titolo Facciamo che io ero del 2017. Sono straordinarie le qualità di imitatore da parte di De Luigi, che da sempre ha dimostrato un talento innato. Ma come ha preso il vero Massari questa sua imitazione? Secondo quanto riportato da Giornaledibrescia.it, Massari in persona ha raccontato di non aver mai riso così tanto in vita sua dopo averla vista. L’uomo infatti ha spiegato che non sapeva di questa imitazione e che ne è venuto a conoscenza soltanto giorni dopo. Si è detto essere però una persona molto ironica, piacevolmente sorpreso e divertito da questo sketch.