Home Personaggi Raffaella Carrà, il significato inedito dietro al nome d’arte

Raffaella Carrà, il significato inedito dietro al nome d’arte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:57

Raffaella Carrà, qual era il nome vero dell’artista? Ecco perché prese questo pseudonimo: il significato dietro la scelta.

raffaella carrà nome
screenshoot tv

Raffaella Carrà, qual era il nome di battesimo dell’artista? Dietro al suo pseudonimo c’è una chiara motivazione: ecco perché è stato scelto.

La conduttrice, attrice e cantante purtroppo è venuta a mancare il 5 Luglio a causa di una malattia che l’ha colpita e della quale non aveva parlato pubblicamente. Raffaella è diventata, negli anni, una vera e propria icona della musica e della televisione, tanto da diventare famosa anche oltreoceano.

La Carrà è nata a Bologna il 18 giugno del 1943 da padre romagnolo e madre siciliana, ma i suoi genitori si separarono presto e più volte ha raccontato di esser stata cresciuta per lo più da sua madre e sua nonna. Il nome con il quale è conosciuta ed è diventata famosa non è quello reale: ecco da dove arriva il suo nome d’arte.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Raffaella Carrà, la sfuriata su sua madre che è passata alla storia

Raffaella Carrà, il significato dietro al nome d’arte

Il nome di battesimo dell’artista era Raffaella Maria Roberta Pelloni, ma verso la metà degli anni ’60, quando la sua carriera era ancora dedita per lo più alla recitazione, un regista le consigliò di cambiarlo.

Si trattava di Dante Guardamagna che, appassionato d’arte decise di associare al suo vero nome, mantenuto in onore di Raffaello Sanzio, quello del pittore Carlo Carrà. Raffaella non riuscì ad arrivare alla notorietà grazie ai suoi ruoli nei film, seppure non furono pochi, ma la televisione e il suo talento da showgirl e conduttrice la portarono alla fama.

Ecco, quindi, da dove arriva il nome dell’artista che è stata una vera e propria icona pop della musica e della tv e ha calcato le scene fino a poco prima della sua morte. L’ultimo show guidato da Raffaella risale al 2019, A Raccontare comincia tu, in cui intervistata grandi personalità della tv e del mondo dello spettacolo.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Raffaella Carrà, la storia del Tuca Tuca: dalla censura alla rinascita

Al 2020, invece, risale il suo cameo nel film Ballo Ballo, una commedia musicale italo-spagnola che è tutta dedicata alle canzoni della Carrà: in Italia è disponibile su Amazon Prime.