Home Cinema Il Diavolo veste Prada, Miranda Priestly esiste davvero: ecco chi è

Il Diavolo veste Prada, Miranda Priestly esiste davvero: ecco chi è

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00
CONDIVIDI

Il Diavolo veste Prada, Miranda Priestly esiste davvero? Il personaggio è ispirato ad una grande icona della moda.

diavolo veste prada miranda priestly
Il diavolo veste Prada, Miranda Priestly

Il Diavolo veste Prada, Miranda Priestly è reale ed è una famosissima icona della moda e pezzo grosso dell’editoria: ecco a chi è ispirato il graffiante personaggio interpretato da Meryl Streep.

Stasera su Canale 5 andrà in onda il film che ha appassionato tutte le fashion victim del mondo e non solo, ispirato all’omonimo libro di Lauren Weisberger.

Secondo molti esperti di moda la caratterizzazione del personaggio di Miranda Priestly, la cattivissima direttrice della rivista Runway sarebbe ispirato ad una reale icona di moda e di stile per la quale, casualmente, la scrittrice del romanzo ha lavorato in passato. Di chi si tratta?

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Il Diavolo veste Prada: ecco il libro al quale è ispirato

Il Diavolo veste Prada, Miranda Priestly esiste davvero

diavolo veste prada miranda priestly
Il diavolo veste Prada, chi è miranda priestly

L’autrice del best seller che ha ispirato il film ha lavorato, in passato, come assistente della celebre Anna Wintour, direttrice della rivista di moda più autorevole del mondo: Vogue.

La donna, giornalista britannica naturalizzata statunitense, ricopre questo ruolo dal 1988 ed è considerata in tutto il mondo una vera e propria icona, modello di stile.

Effettivamente la Weisberger ha scritto Il Diavolo veste Prada dopo l’esperienza lavorativa come assistente della Wintour a Vogue America. Tuttavia non ha mai confermato del tutto il fatto che Miranda Priestly, indiscussa protagonista del libro e del film, sia stata ricalcata sulla figura della direttrice della rivista. Alcuni lavoratori del mondo della moda pare che abbiano ammesso di riscontrare molte somiglianze tra il personaggio di Miranda e Anna.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Barbara d’Urso approda a Il Diavolo veste Prada? Nuovo ruolo per lei

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anna Wintour (@theannawintour)

Ma cosa ne pensa la Wintour del romanzo e della pellicola? A quanto pare si è sempre tenuta vaga, rilasciando dichiarazioni molto diplomatiche al riguardo. Tuttavia si è vociferato che la donna, una volta venuta a conoscenza della realizzazione del film, abbia chiesto a molti personaggi di spicco del mondo della moda di non prendervi parte. La direttrice di Vogue ha smentito tale voce, ma in effetti in molti hanno pensato potesse essere la verità visto e considerato che nella pellicola appaiono pochissimi stilisti famosi: tra loro c’è Valentino che ha concesso un cameo.