Home Cinema Claudio Bisio, quella malattia che non ha mai svelato: nel film la...

Claudio Bisio, quella malattia che non ha mai svelato: nel film la verità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:07

Claudio Bisio soffre di una particolare malattia nel film. Di cosa stiamo parlando? Scopriamo cos’ha colpito il celebre attore. 

Claudio Bisio

Ieri sera in seconda serata è adnato in onda il film “La cura del gorilla“, in onda su Cine34. La pellicola è diretta da Carlo Arturo Sigon e vede nel cast: Claudio Bisio, Stefania Rocca, Ernest Borgnine, Gigio Alberti e Fabio Camilli. Il thriller è tratto dall’omonimo romanzo di Sandrone Dazieri. Ma addentriamoci nel vivo della storia e scopriamo di che malattia soffre il protagonista interpretato da Bisio.

LEGGI ANCHE —> Claudio Bisio, carica in macchina un uomo investito: il gesto eroico nel film

Claudio Bisio, la sua particolare malattia: eccovela svelata

Claudio Bisio

Sandrone detto Gorilla, il protagonista interpretato da Bisio, soffre di sdoppiamento della personalità. Alterna momenti di estrema allegria e simpatia a tristi momenti di freddezza sino ad arrivare ad essere un soggetto potenzialmente pericoloso e violento. Dal momento che tra gli altri mali di Sandrone si annovera anche l’insonnia, decide di diventare investigatore privato. È soprannominato il “Gorilla” per i suoi lavori saltuari come buttafuori. L’attore ha dichiarato come il ruolo gli apparteneva molto, sia per la città di Milano che per il passato politico nei centri sociali come Sandrone. In più il tema della doppiezza, gli ha dato la possibilità di ritornare a cinema, dopo anni di assenza, in due ruoli.

LEGGI ANCHE —> Claudio Bisio, quel licenziamento fa parlare: il declino della sua vita nel film

Ma seppure ha la struttura di un thriller l’ironia pervade tutto il film. Infatti ci sono citazioni e omaggi allo spaghetti western. Persino lo sdoppiamento, un tema molto delicato, è trattato con ironia. Infine l’autore del libro, Sandrone Dazieri, ha svelato che il Gorilla è il suo alter ego che usa per raccontare qualcosa di suo interesse. Con lui ha potuto raccontare il mutamento italiano e la nuova Milano.