Home News Daniel Lee fidanzato Roberto Bolle: ecco come ha iniziato

Daniel Lee fidanzato Roberto Bolle: ecco come ha iniziato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00

Daniel Lee è il fidanzato di Roberto Bolle, anche lui con una carriera molto affermata, ma come ha iniziato? E’ partito dall’Inghilterra.

Roberto Bolle Daniel
Daniel Lee

Daniel Lee è il fidanzato di Roberto Bolle, il famosissimo ballerino italiano che è tornato di recente sotto i riflettori grazie al programma “Danza con me”, condotto da lui insieme alla bella Michelle Hunziker.

Che i due stessero insieme non è stato scoperto subito, in quanto Lee è una persona estremamente riservata. Non possiede alcun account sui social media e non ama condividere le sue questioni private. Tuttavia quest’estate erano spuntate le prime foto insieme al ballerino mentre passeggiavano per Venezia e così l’ipotesi è stata confermata: i due fanno ormai coppia fissa.

LEGGI ANCHE -> Roberto Bolle è in pericolo? E’ stato sottoposto a regole molto severe

Roberto Bolle (fonte: Getty images)

Se scoprire i dettagli della vita privata di Daniel Lee è un’impresa non del tutto facile, è invece nota la storia della sua carriera di enorme successo. Daniel si è laureato in una prestigiosissima scuola di moda a Londra e il suo talento è stato chiarissimo a tutti fin da subito. Ben presto, infatti, ha iniziato a collaborare per note case di moda di Londra, New York e Parigi.

LEGGI ANCHE -> La relazione di Roberto Bolle e Daniel Lee, le foto non mentivano

Il fidanzato di Roberto Bolle, però, ha fatto un salto decisivo nella sua carriera quando ha iniziato a lavorare come direttore creativo del brand di lusso italiano Bottega Veneta. Questo obiettivo, naturalmente, è stato raggiunto dopo una lunga gavetta che l’ha visto prima lavorare per Céline e poi entrare a far parte del gruppo Kering.

Da quando Lee è al timone di Bottega Veneta, il brand ha ottenuto importantissimi riconoscimenti, testimoniando nuovamente il talento del ragazzo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberto Bolle (@robertobolle)