Home Personaggi Giancarlo Giannini, sapete chi era la sua “psicologa”? Famosissima

Giancarlo Giannini, sapete chi era la sua “psicologa”? Famosissima

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:15
CONDIVIDI

Giancarlo Giannini, celebre volto del panorama cinematografico italiano ed americano, ha confessato un evento della sua vita personale, scopriamolo.

giancarlo giannini
Giancarlo Giannini (Getty Images)

Giancarlo Giannini oggi in prima serata lo vedremo protagonista nella pellicola “Film d’amore e d’anarchia“, diretto da Lina Wertmuller e vede affiancarsi nel cast volti di spicco del mondo del cinema, quali: Mariangela Melato, Lina Polito e Eros Pagni. Giannini interpreta il ruolo di un contadino incaricato di uccidere Mussolini, verrà aiutato dalla prostituta Salomè. Il rapporto tra l’attore e la regista è sempre stato molto profondo. Ecco le dichiarazioni di Giannini sulla Wertmuller.

LEGGI ANCHE —> Giancarlo Giannini addio, un dolore dal quale è impossibile rialzarsi

Giancarlo Giannini: quella profonda complicità con Lina Wertmuller

giancarlo giannini
Giancarlo Giannini (Getty Images)

La coppia ha prodotto insieme otto film, un quantitativo davvero ingente, che ha sancito un bellissimo sodalizio tra i due. Ma ecco alcune rivelazioni dell’attore. Racconta il suo primo incontro con Lina. Giancarlo dopo il suo esordio con Romeo e Giulietta di Zeffirelli, uscito da teatro fu letteralmente prelevato dal produttore della regista e così fu inserito nel musicarello con Rita Pavone. La sua carriera è realmente invidiabile, ha lavorato accanto ai più importanti volti del mondo dello spettacolo. Ricordiamo Ettore Scola, Monicelli, Risi e non mancano anche quelli americani come: Ridley Scott, Francis Ford Coppola. Ma qual è stato il suo rapporto con Lina Wertmuller?

LEGGI ANCHE —> Eurilia del Bono moglie Giancarlo Giannini, un tragico evento del suo passato

L’attore ha confessato che lei è la sua psicologa. Grazie alla sua energia, a detta di Giannini, pari a quella di cinque registi uomini messi insieme, riesce a parlare in modo diverso ad ogni attore capendo la sua psicologia. L’attore si è sempre goduto la vita nel profondo sino al tragico evento della morte del figlio. Ma anche quest’ultimo avvenimento, seppur molto doloroso, ha dato la spinta a Giannini di affidarsi alla fede. Conclude dicendo che è iniziato ad essere devoto intorno ai 30 anni, grazie alla fede è riuscito ad affrontare tutte le cose della vita.