Home Storie Alessandra Mastronardi, racconto tragico: il dramma dell’attrice

Alessandra Mastronardi, racconto tragico: il dramma dell’attrice

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:24
CONDIVIDI

Alessandra Mastronardi, celebre attrice italiana conosciuta per le tantissime interpretazioni cinematografiche, si è lasciata andare al racconto di un tragico avvenimento.

Alessandra Mastronardi casa

Alessandra Mastronardi, volto conosciuto da tutti per la sua interpretazione ne i “Cesaroni“, poi divenuta protagonista di tantissime pellicole di spicco, oggi sarà presente nella Miniserie “Atelier Fontana- Le sorelle della moda” in onda su Rai Premium alle ore 19.00. La serie biografica è incentrata sulla storia delle sorelle Fontana e della loro fortuna nel mondo della moda. La pellicola vede alla regia Riccardo Milani e nel cast, accanto all’attrice Mastronardi, volti noti, quali: Anna Valle, Federica De Cola, Anna Bonaiuto e Marco Bocci. Ma scopriamo quel tragico evento del passato che ha colpito l’attrice.

LEGGI ANCHE —> Casa Alessandra Mastronardi, ecco dove vive la protagonista de L’Allieva 3

Alessandra Mastronardi, il drammatico evento del suo passato

Alessandra Mastronardi casa
A. Mastronardi (GettyImages)

Dietro a quel sorriso dolce e spensierato si nascondono tantissime difficoltà ed un’infanzia molto difficile. L’attrice si è lasciata andare ad un racconto del suo passato. Lei e la sorella Gabriella furono vittime di stalking. Tale uomo avrebbe da prima iniziato a inseguire Alessandra e poi sarebbe passato alla sorella. Gabriella ha infatti commentato l’accaduto dicendo che quest’evento le ha cambiato la vita, subire uno stalking del genere a quell’età così giovane, le ha tolto la libertà. L’uomo avrebbe mandato ininterrottamente messaggi, fiori, regali, ma sapeva benissimo quando agire, infatti appena Alessandra o Gabriella rientravano a casa ecco che arrivava anche lui.

LEGGI ANCHE —> Lino Guanciale ed Alessandra Mastronardi: cosa c’è fuori dal set?

L’uomo successivamente fu denunciato e condannato in Primo Grado ad un anno di reclusione. Ma nonostante le denunce pare che l’uomo abbia continuato a perseguirle minacciandole addirittura di morte. Gabriella conclude dicendosi al sicuro perché non lo vede come una persona pericolosa, “ha solo dei problemi”.