Home Televisione Amadeus, stoccato a Morgan in diretta: “Inaccettabile”

Amadeus, stoccato a Morgan in diretta: “Inaccettabile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:05
CONDIVIDI

Amadeus ha voluto replicare alle accuse di Morgan. Il tutto è avvenuto in diretta. Ma che cosa ha detto il conduttore? Le sue parole.

amadeus morgan

Oggi è la serata della finale di Sanremo Giovani. La gara sarà davvero molto importante perché deciderà e stabilirà chi parteciperà al Festival 2021 nella categoria Nuove Proposte. Non sono mancate però, come molto spesso accade nella kermesse canora, le solite polemiche e discussioni. Al centro questa volta c’è stato Morgan. Il motivo? Giusto entrare nel dettaglio e provare a spiegare, ma la situazione è davvero molto delicata.

LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021, in arrivo una nuova categoria? Ecco qual è l’idea

Amadeus risponde a Morgan: ecco la decisione

amadeus i soliti ignoti

Infatti il cantante è stato escluso dalla lista dei big che saliranno sul palco dell’Ariston. A farlo sapere è stato lei stesso con un lungo post sul suo profilo Instagram. Un post dove non ha risparmiato critiche e attacchi e Amadeus, conduttore e direttore artistico. Ed ecco che, inevitabile, è arrivata la reazione sia del presentatore che della stessa Rai. Ma che cosa è successo? La scelta è stata drastica è a dir poco sorprendente.

LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021 può essere a rischio? Ecco che cosa spaventa i fan

Infatti l’artista è stato escluso dalla giuria della finale di Sanremo di questa sera. Un’esclusione che è stato comunicata dall’azienda con una lunga nota: “In seguito al comportamento inaccettabile di Marco Castoldi,  in arte Morgan, espresso con dichiarazioni offensive pubbliche e private, il direttore artistico Amadeus e l’Organizzazione del Festival, con una decisione molto sofferta, hanno disposto l’esclusione dell’artista dalla Giuria Televisiva di Sanremo Giovani“. L’obiettivo, stando a quanto comunicato, è stato in primis quello di salvaguardare la sostanziale correttezza della gara. Per quel che riguarda il regolamento, le votazioni saranno rimodulate su tre giurati e non più su quattro. Insomma, una rottura ormai insanabile.