Home Storie Antonio Banderas, dopo quell’evento la sua vita è cambiata

Antonio Banderas, dopo quell’evento la sua vita è cambiata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30
CONDIVIDI

Antonio Banderas racconta un tragico episodio avvenuto qualche tempo fa e come la sua vita ne sia stata influenzata. 

Antonio Banderas Covid
Antonio Banderas, positivo al Covid

L’attore spagnolo, riconosciuto in tutto il mondo per la sua bravura nella settima arte, candidato all’Oscar con il film “Dolor y gloria”, oggi interpreterà il ruolo di Greg nel film “Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni“, regia di Woody Allen. Una fantastica commedia che si vede affiancare come attori, Anthony Hopkins, Josh Brolin e Naomi Watts. Ma addentriamoci nella vita privata di Antonio Banderas e scopriamo l’evento che ha stravolto la sua vita.

LEGGI ANCHE —> Antonio Banderas positivo al Covid-19, come sta? Ansia tra i fan 

Antonio Banderas, quella malattia che poteva costargli caro

Antonio Banderas Covid
Antonio Banderas

Banderas ha dichiarato di aver avvertito dei forti dolori al petto, ricoverato in ospedale ha successivamente scoperto di aver avuto un infarto. La scoperta di questo male gli ha fatto cambiare completamente la sua prospettiva di vita. Infatti la star di Hollywood ha raccontato come l’infarto gli abbia dato una svolta psicologica. Ha continuato con il dire che dopo un’esperienza così difficile ti appare la vita come un dono prezioso, per l’attore questo è diventato un momento per mettersi ancora di più in gioco. Una vera e propria rinascita dell’attore.

LEGGI ANCHE —> Nicole Kimpel fidanzata Antonio Banderas: “Mi ha salvato la vita”

Infatti negli ultimi tempi Banderas si è dato a sfide sempre più difficili, interpretando ruoli più impegnativi come quello di Salvador Mallo in Pain and Glory, un regista con difficoltà fisiche e una vita di rimpianti. L’intento che si è prefissato il divo è raggiungere la normalità, uno stato di equilibrio, perché essere famosi è una cosa molto bella, ma allo stesso tempo difficile da gestire. Un reale colpo al cuore per l’attore che per miracolo è ancora qui tra noi ad inorgoglirci con la sua arte.